quotidiano nazionale
13 lug 2022

Maurizio De Giovanni colpito da infarto, angioplastica al Cardarelli: "Non è grave"

Lo scrittore napletano, autore del bestseller "I bastardi di Pizzofalcone", è stato colto da malore nella notte. È ricoverato in terapia intensiva cardiologica in condizioni stabili

13 lug 2022
Gli scrittori Maurizio De Giovanni e Dacia Maraini alla celebrazioni, nel teatro di corte di palazzo Reale a Napoli, del 130° anniversario della fondazione del quotidiano ' Il Mattino', 25  maggio 2022
ANSA / CIRO FUSCO
Maurizio De Giovanni e Dacia Maraini al Palazzo Reale di Napoli
Gli scrittori Maurizio De Giovanni e Dacia Maraini alla celebrazioni, nel teatro di corte di palazzo Reale a Napoli, del 130° anniversario della fondazione del quotidiano ' Il Mattino', 25  maggio 2022
ANSA / CIRO FUSCO
Maurizio De Giovanni e Dacia Maraini al Palazzo Reale di Napoli

Napoli, 13 luglio 2022 – Colpito da un infarto nella notte, lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, 64 anni, è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Cardarelli, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico. “Le condizioni cliniche sono stabili”, fanno sapere dal reparto di cardiochirurgia, dove l'autore del Commissario Ricciardi è stato sottoposto ad angioplastica.

“Maurizio De Giovanni è stato sottoposto nelle prime ore della giornata a ricovero per sindrome coronarica acuta e immediatamente sottoposto a procedura di rivascolarizzazione percutanea, con buon risultato finale. Attualmente è ricoverato nell’Unità di terapia intensiva tic cardiologica del Cardarelli”, si legge nel bollettino medico appena diramato.

Scrittore i bestseller come “I bastardi di Pizzofalcone” e autore di noti personaggi come “Il Commissario Ricciardi” e “Mina Settembre” – sempre in testa alle classifiche dei libri più venduti e diventate anche fortunatissime serie tv – Maurizio De Giovanni vive e lavora a Napoli, dove nel 2020 ha raggiunto risultati da vero recordman.

“Simbolo della Napoli che amiamo”

Tra i primi ad esprimere vicinanza a De Giovanni è stato il giornalista e senatore Sandro Ruotolo: "Forza Maurizio! Maestro e fratello. L'infarto ti ha colpito nella notte e ora devi riposare e rimetterti in piedi presto. Sei una persona speciale. Ti vogliamo bene", ha scritto Ruotolo su Twitter.

“Forza Maurizio, ti sono vicino con tutto il cuore”. È il messaggio inviato dall'ex sindaco di Napoli, Luigi de Magistris a Maurizio De Giovanni, colpito da infarto. Solidarietà allo scrittore partenopeo anche dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli. “Siamo vicinissimi all'amico Maurizio, straordinario protagonista culturale e sociale del nostro Paese. Ci auguriamo che si riprenda rapidamente e che torni prestissimo a svolgere tutte le sue attività. Lui è un simbolo straordinario della Napoli che noi amiamo”, afferma Borrelli.

Maurizio De Giovanni, 64 anni
Maurizio De Giovanni, 64 anni

Chi è De Giovanni: le sue opere

Scrittore, sceneggiatore, drammaturgo, autore per lo più di romanzi gialli, ha visto, nell'anno della pandemia, primi in classifica tre romanzi delle sue diverse storie e nel 2021 sono state tre le serie tv in onda su Rai1. Autore anche per il teatro, De Giovanni ha adattato “Qualcuno volò sul nido del cuculo” di Kesey e “American Buffalo” di Mamet, e realizzato i testi originali di “Ingresso indipendente”, “Mettici la mano” e “Il silenzio grande”. Da quest'ultima sua piece teatrale è stato tratto l'omonimo film con la regia di Alessandro Gassmann, che ha firmato anche la sceneggiatura con lo scrittore e Andrea Ozza.

Nominato, nel luglio 2020, dal consiglio regionale della Campania presidente del “Comitato scientifico per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano” per promuovere iniziative di studio e ricerca sulla lingua napoletana, De Giovanni fa tra l'altro parte del gruppo di scrittori che conducono il laboratorio di scrittura con i ragazzi reclusi nell'Istituto Penale Minorile di Nisida.

Nel 2022 è uscito il romanzo “L'equazione del cuore”, pubblicato da Mondadori, in cui scava nei tormenti e nell'umanità di Massimo, un ex professore di matematica, introverso e taciturno che si trova ad assistere il nipote in coma, che diventerà un film per la regia sempre di Alessandro Gassmann.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?