24 apr 2022

Marito violento, minaccia la moglie e le incendia i vestiti: arrestato nel Napoletano

L'uomo era ubriaco, voleva i soldi dalla moglie. Quando lei è scappata, il 54enne ha distrutto l'appartamento e ha appiccato le fiamme, rischiando di mandare a fuoco il palazzo

featured image
Violenza domestica (immagini di repertorio)

Napoli, 24 aprile 2022 – Marito violento distrugge la casa e dà fuoco ai vestiti della moglie, rischiando di mandare in fiamme l’intero palazzo. È l’ennesimo episodio di violenza domestica quello accaduto ieri sera a Cimitile, nel Napoletano, dove un uomo di 54 anni è stato arrestato per maltrattamenti, estorsione e danneggiamento a seguito dell'incendio appiccato all'interno dell'appartamento. Voleva soldi dalla moglie, di fronte al suo rifiuto ha dato in escandescenza.

Approfondisci:

Roma, 15enne stuprata dal branco a Pasquetta: era ad una festa tra amici 

Tutto è iniziato quando in una abitazione di Cimitile un uomo alza la voce, insulta e minaccia la moglie. È ubriaco e vuole denaro, forse per bere ancora. La donna è terrorizzata perché è già successo altre volte. In precedenza, secondo quanto riferiscono i carabinieri, l'uomo l'avrebbe picchiata. La donna finge di arrendersi. Asseconda il marito e gli consegna i soldi, poi scappa di casa e, fuggendo, si rende conto che è necessario raccontare tutto ai militari.

Approfondisci:

Padova, 30enne violento fa irruzione a casa della ex: la vicina lo fa arrestare

Intanto il 54enne distrugge tutto quello che in casa gli capita a tiro, mobili, piatti. Nessuna camera viene risparmiata. Anche alcuni abiti della donna. Quelli li brucia, rischiando di incenerire l'intera palazzina. I militari lo trovano ancora nell’appartamento, ormai in subbuglio. Ora è in carcere, in attesa di giudizio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?