2 feb 2022

Maltrattamenti ed estorsione, genitori vittime della violenza dei figli: due arresti

A Pozzuoli, un uomo vessava da tre anni i genitori, tanto da costringerli a cambiare appartamento per proteggersi. Un 27enne di Torre del Greco picchiava la madre per estorcerle i soldi per la droga 

featured image
Maltrattamenti in famiglia

Napoli, 2 febbraio 2022 – Genitori picchiati dai figli per soldi, due uomini arrestati per maltrattamenti in famiglia. Due gli episodi violenza portati allo scoperto nel Napoletano: uno a Pozzuoli, dove il figlio picchiava da tre anni i genitori al punto da costringerli a trasferirsi in un altro appartamento, l’altro a Torre del Greco per mano di un tossicodipendente denunciato dalla madre, vittima di continue aggressioni.

È stato arrestato, su ordine della Procura di Napoli, un uomo di Pozzuoli, M.G. le sue iniziali, accusato di maltrattamenti contro i familiari, lesioni aggravate ed estorsione. Le indagini condotte dai carabinieri hanno permesso di ricostruire che l'uomo, dal 2019 ad oggi, ha reiteratamente minacciato e aggredito i propri genitori fino a costringerli ad abbandonare la casa di famiglia per trasferirsi in un appartamento dello stesso stabile, per tentare di sottrarsi alle aggressioni, alle percosse e alle pressanti richieste di denaro delle quali erano costantemente vittime.

Approfondisci:

Maltrattamenti in famiglia, anziana in carrozzina vessata dal figlio convivente: arrestato

Dinamica simile nella vicenda di Torre del Greco, dove un 27enne è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Il ragazzo – già noto alle forze dell'ordine per gli innumerevoli episodi di violenza nei confronti della madre – era stato denunciato da quest'ultima solo pochi giorni fa, quando, sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e alcol, aveva danneggiato le
suppellettili dell'abitazione ed aveva costretto la madre a scappare di casa per evitare di essere aggredita.

“Dalle indagini – spiega il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso – è emerso che i maltrattamenti del figlio nei confronti della madre erano iniziati almeno sei mesi prima ed erano stati caratterizzati da pressoché quotidiane richieste di denaro per l'acquisto di sostanze stupefacenti e da un atteggiamento minaccioso e violento tale da far temere, alla donna, per la propria incolumità”.

Approfondisci:

Gragnano, maltrattava la nonna 90enne e le estorceva denaro: arrestato

Le dichiarazioni rese dalla vittima, insieme a quelle dei vicini di casa, che spesso si erano lamentati del comportamento del ragazzo, hanno consentito di raccogliere un grave quadro indiziario nei confronti dell'indagato. L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella casa circondariale di Poggioreale a disposizione dell'autorità giudiziaria.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?