Il masso caduto sulla strada costiera tra Capri e Anacapri
Il masso caduto sulla strada costiera tra Capri e Anacapri

Napoli, 4 dicembre 2021 - Nuova proroga di allerta maltempo per la Campania. Oggi vige già un avviso di criticità di livello giallo fino alla mezzanotte per le conseguenze che le abbondanti precipitazioni dei giorni scorsi potrebbero ancora determinare in alcune zone per gli effetti del dissesto idrogeologico, come la caduta di un costone ad Anacapri.
A partire da questa sera a mezzanotte, per 24 ore, scatta però una proroga. 
Si prevedono infatti  temporali, che in alcuni punti del territorio potrebbero essere anche intensi. A questo quadro meteo sono associate anche possibili raffiche di vento nel corso delle precipitazioni. Si prevede un rischio idrogeologico che potrebbe manifestarsi con possibili allagamenti, inondazioni, problemi derivanti da fenomeni connessi ai sistemi di smaltimento delle acque piovane. Sono ancora possibili cadute massi in più punti del territorio e occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli. 

A Capri rimossa la roccia caduta sulla provinciale: consolidamento del costone

Intanto a Capri sono iniziati i lavori di ispezione sul costone della provinciale Capri - Anacapri ieri interessato da una frana e caduta di grossi massi che hanno portato alla chiusura della strada per sicurezza. Ieri si è sfiorata la tragedia, fortunatamente non c'è stata nessuna vittima ma le due amministrazioni - anche se la strada è di competenza della Provincia - si sono attivate mediante un'impresa locale a rimuovere massi e detriti causati dalla frana, in particolare un grosso masso di 2 metri di diametro, che ostruivano il passaggio di persone e veicoli impedendo il collegamento tra i due centri abitati. 

Maltempo Campania, stanotte nuova allerta gialla. Anacapri cede costone, tragedia sfiorata


Questa mattina da Napoli è arrivata un'impresa specializzata che lavora su pareti rocciose. Immediatamente sono entrati in scena i rocciatori che hanno iniziato le loro verifiche, dopo di che la strada è stata riaperta a traffico alternato consentendo ai veicoli la circolazione, dopo il notevole sforzo e i lavori fatti sulla strada nelle ore notturne. 

Maltempo Campania, proroga allerta arancione: cede strada, evacuate 40 famiglie a Napoli


Gli operai rocciatori si sono arrampicati lungo la fiancata per rimuovere le pietre a rischio caduta e mettere in sicurezza la strada mediante la sostituzione della parte di rete che aveva provocato la caduta del masso. "I lavori dovrebbero durare pochi giorni - hanno dichiarato il vice sindaco di Anacapri Franco Cerrotta con il sindaco di Capri Marino Lembo - come amministrazioni siamo intervenuti tempestivamente per la messa in sicurezza della strada, perché i cittadini non possono affidarsi solo alla protezione della madonnina, abbiamo deciso quindi che i due comuni su questo tema si terranno a stretto contatto per risolvere per sempre questo pericolo, un problema che provoca gravi danni anche ai flussi turistici". 

Napoli maltempo, stop ai collegamenti per Ischia e Procida, Capri isolata