Immagini di repertorio
Immagini di repertorio

Napoli, 26 settembre 2021 - Non si fermano all'alt. Doppio inseguimento tra sabato notte e questa mattina a Napoli. In due si sono schiantati contro un palo della segnaletica stradale nel quartiere Chiaia durante la fuga, fermati dai carabinieri. Altri cinque invece erano armati di una mitraglietta e hanno distrutto una volante nel quartiere Ponticelli. 

L'inseguimento domenica mattina

Movimentato inseguimento dei carabinieri sul lungomare di Napoli questa mattina, con uno dei due 'fuggitivì che a un certo punto, lasciata la vettura sui cui si trovava, è salito su un bus di linea, cercando di mimetizzarsi tra i passeggeri. Ma lui e l'altra persona che si trovava sull'auto in fuga sono stati bloccati. Tutto è successo alle 8:30 di oggi, 26 settembre quando i motociclisti dei Carabinieri hanno intimato l'alt alle due persone a bordo di un suv in transito sul lungomare di via Caracciolo a Napoli. L'auto non si è fermata ed è partito l'inseguimento. Il conducente - che risulterà poi già noto alle forze dell'ordine e sprovvisto della patente di guida - dopo aver svoltato a forte velocità e in controsenso su piazza Vittoria - via Chiatamone ha urtato e danneggiato un palo della segnaletica stradale sui gradini che danno accesso a via Partenope. I due hanno tentato di proseguire con l'auto nonostante il pneumatico forato ma alla fine hanno lasciato il veicolo e si sono dati alla fuga. Il passeggero è stato subito bloccato mentre sono state diramante le ricerche per il conducente. L'uomo è stato rintracciato poco dopo a piazza Bovio. Era a bordo di un autobus di linea. I Carabinieri sono entrati nel pullman e lo hanno arrestato. Il passeggero, perquisito, è stato trovato in possesso di un coltello da «sub» di 26 centimetri. Sono in corso indagini circa la presenza dei due in quella zona.

L'inseguimento sabato pomeriggio

Ieri pomeriggio invece gli agenti dell'ufficio prevenzione generale in viale delle Metamorfosi hanno notato cinque persone a bordo di un'auto che, alla loro vista, si sono date alla fuga nonostante fosse stato loro intimato l'alt. L'inseguimento è terminato all'angolo con via Bronzi di Riace dove, dopo aver impattato contro la volante, il conducente, sceso dall'auto, ha estratto una pistola mitragliatrice verso i poliziotti e si è dato alla fuga a piedi nelle strade limitrofe mentre i passeggeri sono stati bloccati. Poco dopo, una pattuglia del commissariato San Giovanni-Barra ha visto in via Bronzi di Riace un uomo corrispondente alle descrizioni che correva verso via Cleopatra; lo stesso, alla vista della volante, ha tentato di allontanarsi ma è stato raggiunto e bloccato. Gli individui, tutti con precedenti di polizia, sono stati arrestati per lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di arma da sparo e danneggiamento aggravato di beni della pubblica amministrazione.