quotidiano nazionale
1 feb 2022

Inquinamento ambientale, trattamento abusivo metalli: sequestrati capannone e furgone

I tre titolari della ditta di Arzano stavano tagliando col flessibile materiale di dubbia provenienza, probabilmente per estrarne rame e acciaio

1 feb 2022
featured image
Napoli sigilli posti all'azienda dai carabinieri della Forestale
featured image
Napoli sigilli posti all'azienda dai carabinieri della Forestale

Napoli, 1 febbraio 2022 - Attività di recupero di materiali ferrosi: ma totalmente abusiva.
I carabinieri della Stazione Forestale di Napoli insieme ai carabinieri della Tenenza di Arzano hanno denunciato a piede libero tre titolari di una ditta con sede ad Arzano, in via Squillace. I tre svolgevano l'attività di recupero e il trasporto di rifiuti ferrosi senza alcuna autorizzazione. I militari hanno sorpreso gli uomini mentre stavano tagliando con un flessibile vari motorini di trasformatori Enel per estrarne, presumibilmente, il rame e l'acciaio. Rinvenuti nel capannone anche altri cavi di rame tagliati ed altri trasformatori di dubbia provenienza. Durante le operazioni i carabinieri hanno trovato un furgone utilizzato per il trasporto di rifiuti pericolosi. Sequestrati l'intero capannone, tutti i rifiuti al suo interno, l'impianto per sminuzzare i cavi elettrici, il rame ed il furgone. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?