Un infortunio
Un infortunio

Venezia, 21 luglio 2021 – Un altro infortunio sul lavoro, nel Trevigiano muore un operaio di 22 anni, caduto a terra mentre lavorava in una fornace. È successo proprio all'indomani della manifestazione di Cgil, Cisl e Uil Veneto, che ha visto in piazza ieri a Vicenza più di mille lavoratori per chiedere più sicurezza nei luoghi di lavoro. Le cause dell'incidente sono ancora tutte da accertare, il ragazzo lavorava all'interno delle Fornaci Grigolin di Ponte della Priula, a Susegana.

I sindacati insorgono. “Chiediamo a chi sta indagando di fare presto luce sulla vicenda: siamo sconvolti, davvero la situazione non è più tollerabile”, dice Gianfranco Refosco, segretario generale di Cisl Veneto. “A meno di 24 ore dalla manifestazione sindacale unitaria di ieri, la cronaca ci consegna quanto il nostro allarme sia ben fondato – aggiunge – e la nostra voce sui temi della sicurezza nei posti di lavoro mai abbastanza alta”.

Sono in corso di indagine i motivi e le circostanze esatte della caduta del 22enne. “Serve agire subito: lo ribadiamo alle imprese e alle istituzioni. Ogni giorno perso è un rischio in più per chi lavora”, conclude il segretario Refosco.