quotidiano nazionale
7 giu 2022
7 giu 2022

Frana Amalfi, terrazzamenti crollati in mare: statale a rischio stabilità

Sulla strada Amalfitana si viaggia a senso unico alternato, la corsia esterna è a rischio stabilità. Al momento non si registrano feriti, ma si attendono ulteriori verifiche

7 giu 2022
(DIRE) Napoli, 7 giu. - Il cedimento di alcuni terrazzamenti a strapiombo sul mare si
La frana dei terrazzamenti di Amalfi
(DIRE) Napoli, 7 giu. - Il cedimento di alcuni terrazzamenti a strapiombo sul mare si
La frana dei terrazzamenti di Amalfi

Amalfi (Salerno), 7 giugno 2022 – Cedono i terrazzamenti di Amalfi, una grossa frana è scesa a valle portandosi via terra e sassi, crollati da un’altezza di 40 metri e poi finita nel mare. È successo poco poco prima delle 13 nel piccolo Comune costiero del Salernitano, vicino alla diga foranea del porto. A rischio stabilità anche la statale Amalfitana, la corsia esterna è stata chiusa e ora si viaggia a senso unico alternato.

Cosa è successo

Uno smottamento di vaste proporzioni è avvenuto al disotto della strada statale, a ridosso di una discesa a mare privata a servizio di una villa. La zona era interessata da lavori. Alcuni vecchi terrazzamenti, costruiti con muri a secco a strapiombo sulla roccia, sono collassati da un'altezza di circa 40 metri. I vigili del fuoco, che stanno intervento sul posto, avrebbero al momento confermato che non vi sarebbero persone coinvolte.

All'ufficio tecnico comunale di Amalfi, intanto, si stanno già esaminando il fascicolo relativo alla proprietà della villa privata con discesa al mare, che sarebbe in capo a un cittadino di nazionalità straniera. Stando a quanto si apprende, infatti, luogo oggetto del crollo è stato recentemente interessato da lavori di ripristino.

A rischio la statale Amalfitana

"Siamo intervenuti con carabinieri, vigili urbani, Anas e Guardia Costiera per comprendere l'entità del crollo, avvenuto in proprietà privata che ha riversato in mare terra e pietre", conferma il sindaco di Amalfi, Daniele Milano, che subito ha raggiunto il luogo della frana, proprio alle spalle della diga foranea del porto. Scongiurato da subito il coinvolgimento di persone, il tratto di strada della statale 163 Amalfitana che sovrasta il punto di frana è "cautelativamente regolato a senso unico alternato", preservando la corsia esterna a rischio di stabilità.

"Si attende l'arrivo dei tecnici specializzati per le verifiche del caso e per i provvedimenti contingenti e urgenti da adottare", spiega il primo cittadino. Il materiale franoso finito in mare ha creato una grande chiazza marrone nel tratto di mare antistante l'area del crollo. Tante le persone accorse. Il pensiero degli amalfitani è andato inevitabilmente alla frana del 2 febbraio 2021, a circa 200 metri in linea d'aria da questa, proprio nel centro abitato, che interessò anche una delle arterie di ingresso al centro costiero.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?