Carabinieri
Carabinieri

Napoli, 18 giugno 2021 – Un brutto episodio di violenza ha sconvolto la città di Ercolano, sulla costa a Sud di Napoli. Una donna di 49 anni, incensurata, è stata infatti ferita ieri sera alla schiena da un proiettile vagante, mentre era sul terrazzino della sua abitazione. Ricoverata in ospedale, non è in pericolo di vita. Ad aggravare ancora di più l’accaduto, il fatto che l'episodio si sia verificato a meno di 48 ore dall'intitolazione di una piazza a Salvatore Barbaro, vittima innocente di camorra proprio ad Ercolano.

I fatti incriminati

Tutto è accaduto nella traversa Tironi di Moccia, in centro a Ercolano. Da una prima ricostruzione sembra che la donna fosse sul terrazzino al primo piano di un edificio quando, per cause da accertare, è stata raggiunta da un proiettile vagante, che l'ha ferita alla schiena. Ancora oscure tutte le dinamiche: i carabinieri stanno cercando di capire chi abbia sparato, e perché.

Secondo gli investigatori, al momento sembrerebbe però da escludere la pista di una 'stesa', ovvero di un raid intimidatorio con esplosione di colpi d'arma da fuoco in aria. Sull’asfalto, tra l’altro, gli agenti non hanno rinvenuto alcun bossolo.  

I soccorsi

La donna è stata accompagnata all'Ospedale del Mare a Napoli, dove i medici stanno ancora valutando se procedere o meno con l’estrazione del proiettile tramite intervento chirurgico. La donna, comunque, non è in pericolo di vita e risponde agli stimoli, tanto da essere stata in grado di scambiare qualche parola al telefono con il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto.

La condanna della politica

Lo stesso primo cittadino ha poi denunciato l’episodio: ''Quanto accaduto ieri sera non può che essere condannato con durezza e fermezza'' ha commentato Buonajuto. A fargli eco, anche il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: “Questo fatto riporta alla memoria la vicenda di Nicola Sarpa, ucciso nei festeggiamenti di Capodanno del 2009 ai Quartieri Spagnoli. Basta Far West, bisogna subito individuare ed arrestare questi criminali''.