Catello Maresca, candidato a sindaco di Napoli
Catello Maresca, candidato a sindaco di Napoli

Napoli, 10 giugno 2021 – “Sospendere per sei mesi gli abbattimenti di immobili abusivi: in questo momento di piena pandemia sociale e sanitaria, lo Stato non può essere aggressivo". A sostemerlo è Catello Maresca, l'ex pm antimafia in corsa alle elezioni amministrative di Napoli con una coalizione di liste civiche, appoggiata dai partiti del centrodestra.

Catella: “Abusi di necessità”

Una posizione che potrebbe apparire forte quella di Catella, magistrato in aspettativa che ha fatto della legalità la sua missione professionale. "Io credo che occorra stare attenti – sottolinea Maresca –: dietro piccoli abusi ci sono persone, famiglie, bambini. Il mio appello al governo e al Parlamento è quello di sospendere per sei mesi gli abbattimenti di immobili frutto di abusi di necessità”.

Valutare caso per caso

L'applicazione indiscriminata della legge potrebbe apparire “iniqua” di fronte a situzioni di disagio, sostiene Catella, che invita ad avere “equilibrio negli abbattimenti”.

“Ovviamente mi riferisco non a qualunque immobile – sottoliena il candidato sindaco - ma a quelli realizzati in area dove non ci sono vincoli idrogeologici o legati a rischio sismico. Così si toglie dall'imbarazzo quei magistrati che devono applicare la legge che talvolta è iniqua".

Una terra “violentata” dagl abusi

“Anche l'abusivismo edilizio è una forma di violenza del territorio, che deve essere fermata con ogni mezzo, regole chiare e controlli seri”, ricorda il magistrato. Che conclude: “Così come si procede siamo davanti a una legalità formale ineccepibile, ma la normativa è percepita come iniquia”.