Sabato 13 Luglio 2024

Funerali di Francesco Pio Maimone, ucciso a Napoli per una scarpa sporca: chiesa gremita

Una folla per l'ultimo saluto al 18enne. Lungo applauso all'arrivo del feretro nella chiesa del quartiere di Pianura, palloncini bianchi e fumogeni azzurri

Cerimonia funebre di Francesco Pio Maimone nella chiesa di San Lorenzo Martire a Pianura

Cerimonia funebre di Francesco Pio Maimone nella chiesa di San Lorenzo Martire a Pianura

Napoli, 25 marzo 2023 - Commozione e un lunghissimo applauso ha accolto il feretro bianco di Francesco Pio Maimone al suo arrivo nella chiesa di San Lorenzo Martire a Pianura, a Napoli. Sul piazzale antistante la chiesa si è ritrovato il quartiere per porgere l'ultimo saluto al giovane ucciso nella notte tra domenica e lunedì agli chalet di Mergellina domenica scorsa con un colpo di pistola per una rissa alla quale neanche aveva partecipato. Migliaia di ragazze e ragazzi, amici, familiari e cittadini sono arrivati nel quartiere napoletano di Pianura per partecipare alle esequie di Francesco Pio. Nella chiesa di San Lorenzo Martire, in via Montagna Spaccata, il quartiere di nascita di Pio, non ci sono spazi vuoti. In prima fila il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, con la moglie, e l'assessore alla legalità, Antonio De Iesu.

Migration

Clicca sull'immagine per sfogliare la gallery

Gli amici sul sagrato

E c'è talmente tanta folla che gli amici, che indossavano la maglia 'Pio vive' si sono seduti sul sagrato. "Al termine della messa suoneremo le campane a festa perchè come c'è scritto sulle vostre magliette Francesco Pio vive", ha detto don Enzo Cimarelli, parroco della San Lorenzo prima di iniziare celebrazione officiata dal vescovo Pozzuoli Pascarella. "Non vorremmo mai vivere - ha detto il vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella - celebrazioni come queste, la morte è parte della nostra vita, porta sempre con sé dolore e distacco; la morte di un giovane per mano violenta da parte di altro giovane ci disorienta, ci angoscia, ci sgomenta. Un grido è spontaneo, soprattutto dai genitori vittima: 'Perché? E c'é bisogno di adulti testimoni di onestà, rispetto dell'altro anche se diverso, di giustizia, valori che non sono optional". 

Uno striscione fuori dalla chiesa

All'esterno della chiesa sulla cancellata è stato affisso uno striscione con l'immagine del giovane e la scritta "Dentro ogni nostro pensiero c'è sempre un po' di te".Con palloncini bianchi in cielo e fumogeni color azzurro Napoli. Così Pianura ha salutato il feretro di Francesco Pio Maimone al termine delle esequie celebrate nella chiesa di San Lorenzo Martire.  Il passaggio della bara bianca con una sciarpa dell'Inter, la squadra a cui teneva è stato accompagnato da un fragoroso applauso delle migliaia di persone che hanno affollato il piazzale della chiesa, palloncini bianchi e fumogeni. L'auto con il feretro al termine della funzione si è poi diretta verso la zona delle 'Case gialle', lì dove il Francesco Pio viveva con la famiglia. 

Fiaccolata per Kekko 

"Giustizia per Kekko Pio", recita lo striscione in cima alla al corteo. E' un corteo silenzioso, di centinaia di giovani, quello che si è mosso lungo il quartiere Pianura per ricordare Francesco Pio Maimone, colpito e ucciso per caso da un proiettile sul lungomare di Napoli mentre era in compagnia dei suoi amici nella notte tra il 19 e il 20 marzo. Un fiume di giovani ha preso parte ieri sera alla fiaccolata in memoria del 18enne ucciso per una scarpa sporca mentre sostava dinanzi a uno chalet di Mergellina. Per il delitto è stato fermato un 19enne, Francesco Pio Valda, con l'accusa di omicidio volontario aggravato. Tanti i cartelli, esposti soprattutto in testa al corteo che ha visto la partecipazione di centinaia di persone, in particolare ragazzi, e che si è snodato tra le strade di Pianura, periferia occidentale di Napoli dove il giovane viveva. 

Omicidio Maimone: spunta un cuore sull'asfalto a Mergellina