2 mar 2022

Napoli, crollo al Cimitero di Poggioreale: l’area resta sotto sequestro

Respinta la richiesta di dissequestro dell'area interessata dal crollo avvenuto il 5 gennaio. Dialogo aperto tra amministrazione e comitato dei familiari dei defunti

featured image
Il crollo del cimitero

Napoli, 2 marzo 2022 - E' stata respinta la richiesta di dissequestro parziale dell'area del Cimitero monumentale di Poggioreale interessata dal crollo avvenuto lo scorso 5 gennaio. A darne notizia l'assessore del Comune di Napoli con delega ai cimiteri Vincenzo Santagada, che è intervenuto oggi 2 marzo alla riunione della Commissione Salute e Verde del Consiglio comunale di Napoli, presieduta da Fiorella Saggese.

Approfondisci:

Napoli, crollo cimitero Poggioreale: sequestrata per sicurezza area vicina a cedimento

La richiesta era stata presentata dal Comune di Napoli alla Procura partenopea. “Al momento, ha spiegato l'assessore Santagada -, l'intera area è accessibile solo alla società Metropolitana di Napoli, per il monitoraggio dei movimenti del suolo e per le operazioni di messa in sicurezza dei manufatti. L'interlocuzione con il comitato civico dei familiari dei defunti è continua, ha assicurato l'assessore, e c'è la disponibilità della presidente Maria Caniglia a offrire la sede della Municipalità 4 per le riunioni.

Sul versante della riqualificazione, ha continuato Santagada, "è necessario adeguare la progettazione alle nuove abitudini dei napoletani in tema di culto dei defunti. L'obiettivo è rendere più fruibile il Monumentale, sia attraverso la digitalizzazione, sia valorizzandolo come luogo di cultura e di conservazione della memoria cittadina". Infine, ha concluso, "bisogna realizzare un nuovo regolamento cimiteriale che permetta di intervenire in maniera organica sulla materia".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?