quotidiano nazionale
26 apr 2022

Covid oggi in Campania, il bollettino del 26 aprile: ricoveri oltre la media nazionale

Sono 4.456 i positivi, 15 i decessi. Sale al 18% l'occupazione dei reparti Covid, le terapie intensive sono al 7%. A Caivano, è positivo il parroco anticamorra don Patriciello

26 apr 2022

Napoli, 26 aprile 2022 – É la regione con il più alto numero di contagi in Italia, oggi in Campania nuovo raddoppio dei contagi: 4.456 nuovi positivi. Subito dopo, c’è Lazio (3.396), Puglia (3.036), Lombardia (2.715), Emilia Romagna (2.158) e Veneto (2.002)

Approfondisci:

Covid oggi in Campania, il bollettino del 27 aprile. Superata la soglia dei 10mila casi

Cosa succede in Campania: 

Il bollettino di oggi

La curva torna a salire dopo la bassa attività di tracciamento avvenuta durante il ponte del 25 aprile. Sono 4.456 i positivi scoperti nelle ultime 24 ore in tutta la regione – 1.517 in più rispetto ai dati del bollettino di ieri – di cui 4.262 risultati test antigenico e 194 al tampone molecolare. Sono 15 i decessi (+10), 3 dei quali avvenuti in precedenza e registrati solo ieri.

Le persone attualmente positive sono 172.384 in tutta la Campania, stesso numero di ieri: 782 sono ricoverati in ospedale, tutti gli altri si trovano in isolamento domiciliare.

A comunicarlo l'Unità di crisi regionale. I tamponi processati ieri sono stati 19.796, di cui 17.766 test antigenici e 2.030 molecolari. È negativo invece l'aggiornamento sulla situazione ospedaliera: sono 742 (+12) i posti letto occupati in area medica dai malati Covid e 40 (+3) quelli in terapia intensiva.

Approfondisci:

Mascherine al chiuso, verso proroga dell'obbligo dopo l'1 maggio: ecco dove e per quanto

Cosa succede nelle province

Il maggior numero dei contagi continuano ad essere nell’area della Città metropolitana di Napoli, la zona più popolosa di tutta la Campania, con 2.269 nuovi positivi che portano a oltre 869mila il totale dei casi che si sono verificati negli ultimi due anni. A Salerno, oggi ci sono 902 positivi in più. Il conteggio totale dei positivi riscontrati finora in tutta la provincia sale a più di 274mila persone, dall’inizio della pandemia ad oggi.

A Caserta, dall’analisi dei tamponi di ieri, sono emersi 715 positivi. Il bilancio complessivo dei contagiati dal virus è di 244.307 persone, dal febbraio 2020 ad oggi. Subito dopo, nella lista dei contagi registrati oggi per provincia, compare Avellino con 399 nuovi contagi e un conto complessivo dei malati e dei guariti di 95mila residenti contagiati in due anni. Benevento ha invece registrato solo 131 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, per un totale di oltre 60.500 casi in tutto.

Il prete anticamorra positivo al Covid

È risultato positivo al Covid don Maurizio Patriciello, il parroco della chiesa di San Paolo Apostolo nel Parco Verde di Caivano, pericolosa zona di spaccio dove è in atto una guerra sanguinaria tra clan. A comunicarlo è il sacerdote, noto per il suo impegno contro la camorra e i reati ambientali nella “Terra dei fuochi”, tra le province di Napoli e Caserta.

A fine marzo, a don Maurizio è stata assegnata una scorta dopo le minacce ricevute dai clan. "Carissimi amici – scrive don Patriciello in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook – il Covid è venuto a farmi visita. Spero che vada via presto. Intanto accogliamo la notizia e i sintomi con tanta pazienza. Tutti gli impegni presi, ovviamente, sono annullati".

Ospedali in Campania, ricoveri sopra la media nazionale

Dopo esser scesa nei giorni scorsi al 15%, risale di un punto percentuale, tornando al 16%, l'occupazione dei reparti di area non critica da parte di pazienti Covid in Italia: un anno fa era al 32%. A livello regionale sono poche le oscillazioni e 5 le regioni che superano la soglia del 20%, mentre il Veneto si attesta al 10%, molto al di sotto della media nazionale. Sotto osservazione Lazio e Campania, entrambi al 18%.

Sempre a livello giornaliero, l'occupazione delle terapie intensive da parte di pazienti con Covid-19 è stabile in 13 regioni, tra cui la Campania con il 6%, oltre a Lazio (7%) e Veneto (2%). Questa, invece, la situazione dei contagi nelle altre regioni. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?