22 apr 2022

Covid oggi Campania, il bollettino del 22 aprile. De Luca: "Restiamo prudenti"

Con 8.845 nuovi casi su 38.552 tamponiil tasso di contagio sfiora il 23%. Sono 10 le vittime riportate oggi dal report regionale 

Napoli, 22 aprile 2022 – È tra gli indici di contagio più alti d’Italia quello della Campania, dove nelle ultime 24 ore il rapporto tra positivi e tamponi è schizzato fino a sfiorare il 23%. Sono 8.845 i nuovi casi di Covid in tutte le province campane, a fronte di 38.552 test esaminati. Tra i casi di oggi, 7.964 sono risultati positivi al tampone antigenico e 881 al molecolare. Un trend in linea con i dati di ieri, con 8.714 casi.

Secondo i dati del bollettino ordinario della Regione, quindi, risale l'indice di contagio che ieri era pari al 20,69% ed oggi è 22.94%. Sono 10 i decessi avvenuti nelle ultime 48 ore, di cui 3 deceduti in precedenza ma registrati ieri.

Negli ospedali resta stabile la situazione dei ricoveri in terapia intensiva con 39 pazienti (-1 rispetto a ieri), leggero aumento nei reparto di area medica con 737 posti letto occupati (+6 rispetto a ieri). Questa la situazione in Italia: dati e contagi delle altre regioni

De Luca: “Senza mascherina non siete più maschi”

“Restiamo prudenti e manteniamo l'uso della mascherina. Lo dico soprattutto alle ragazze e ai ragazzi: non vi fate condizionare dalla logica di branco, non è che se non portate la mascherina siete più 'maschi', lo dico ai ragazzi, siete più stupidi. Pensate a tutelare la vostra salute”. A dirlo è il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che sta per firmare l’ordinanza con nuove restrizioni, a partire dall’1 maggio, giorno in cui l’Italia si risveglierà libera dalle mascherine.

“Tutti abbiamo voglia di vita normale – continua De Luca – tutti abbiamo bisogno di respirare, questi due anni sono stati pesanti per tutti, ma se non vogliamo ricominciare il calvario dobbiamo essere prudenti. Quindi vi prego di avere quel minimo di attenzione che ci serve a tornare davvero, ma per sempre, alla vita normale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?