Capodichino
Capodichino

Napoli, 8 maggio 2021 - Per i primi due giorni della prossima settimana rimarranno chiusi i due centri vaccinali più grandi dell'Asl Napoli1: si tratta dell’hub dell'hangar di Capodichino e del centro allestito alla Mostra d’Oltremare. La decisione è stata presa dall’Azienda sanitaria per la mancanza di dosi sufficienti per vaccinare la popolazione, nello specifico con il vaccino Pfizer

Lo stop alle attività, dunque, riguarderà le giornate di lunedì e martedì. La ripresa è prevista nel pomeriggio di mercoledì. Le vaccinazioni proseguiranno invece nella giornata di domenica grazie ad una serie di prestiti organizzati dall'Unità di Crisi per garantire l'apertura della maggior parte degli hub in Regione.

Pfizer: il piano di recupero vaccinale della Campania

In città, il vaccino Pfizer è rimasto nei quantitativi di qualche dose con i richiami, quindi da lunedì saranno aperte solo le attività di Museo Madre, Fagianeria di Capodimonte e Stazione Marittima. 

La prossima consegna è prevista per mercoledì mattina con un quantitativo di 214.000 dosi in arrivo, circa 11.000 in più del previsto, nell'ambito del piano di recupero delle 200.000 dosi mancanti alla Campania, già annunciate dal governatore Vincenzo De Luca. 

Gli altri vaccini 

Dall'Asl ricordano che il target del commissario nazionale su Napoli è di 49.200 dosi al giorno, ma servono i vaccini per proseguire seguendo quel ritmo come ha fatto l'azienda in questi giorni. Al momento sono rimasti Astrazeneca, su cui l'Asl Napoli 1 prosegue con il ciclo già programmato fino al 19 di maggio; nel frattempo ieri sono arrivate 39.000 dosi di Moderna, mentre le le 20.000 dosi di Johnson & Johnson vengono attualmente impiegate nei penitenziari e sulle isole.