I controlli dei carabinieri nelle zone della movida (foto di repertorio)
I controlli dei carabinieri nelle zone della movida (foto di repertorio)

Napoli, 16 maggio 2021 – Weekend denso di interventi notturni per il rispetto delle norme anti Covid e di contrasto alla criminalità per i carabinieri del Comando provinciale di Napoli. Il bilancio è di 120 sanzioni elevate per violazione delle prescrizioni di prevenzione al contagio nelle zone della movida partenopea.

Invitati alla chiusura 15 locali di Posillipo

Nello specifico, i militari hanno multato 25 persone per violazione del coprifuoco a Mergellina, nella zona degli chalet. A Posillipo, invece, sono stati allontanati i clienti di 15 tra ristoranti, pub e paninerie che si erano trattenuti poco dopo le 22. Le attività commerciali sono state inoltre invitate alla chiusura.

In piazza San Luigi gli uomini dell’Arma hanno sciolto degli assembramenti di persone, di cui molti giovani. Dieci di loro sono stati anche multati per aver sostato nei pressi dei locali. Altri 22 ragazzi sono stati invece sanzionati tra piazza San Giovanni Maggiore e le vie limitrofe sempre perché erano in giro dopo le 22.

Lavoratori in nero al bar: multa da 9mila euro

Tra i vari interventi di controllo, i carabinieri hanno anche segnalato alla Prefettura del capoluogo campano otto giovani come consumatori di sostanze stupefacenti. Tra i denunciati anche un 18enne che, durante i controlli, al fine di scampare alla sanzione per aver violato il coprifuoco, ha fornito agli agenti delle generalità false.

Per lui, dunque, oltre alla multa, anche una denuncia a piede libero. Infine, da segnalare un intervento congiunto dei militari della Compagnia di Napoli Centro e dei Nas in un bar di via Mezzocannone, dove sono stati trovati due lavoratori in nero. Per il titolare è scattata una sanzione da oltre 9mila euro.

In campo anche polizia e municipale

Le attività dei carabinieri si sono incrociate anche con quelli degli agenti del Commissariato Decumani e della polizia municipale nel centro storico e nelle zone della movida come piazza Bellini, piazza San Giovanni Maggiore e via Banchi Nuovi

Durante i controlli sono state indentificate 75 persone, di cui sette sanzionate perché stavano consumando delle bevande all’interno di un locale di largo Giusso. Il titolare è stato multato e l’attività chiusa per due giorni. Stessa sorte, ma per un giorno, per un locale di via Carrozzieri, chiuso perché dava da bere ai clienti non seduti ai tavoli.

Controlli della GdF nella zona dei “baretti”

I poliziotti, poco prima delle 22, sono intervenuti anche in calata Trinità Maggiore per sedare una rissa scoppiata per futili motivi fra tre giovani, tutti denunciati. Controlli, infine, nella zona dei “baretti”, dove gli agenti del Commissariato San Ferdinando e i militari della Guardia di Finanza hanno controllato 190 persone e quattro esercizi commerciali.