Controlli dei carabinieri (immagine di repertorio)
Controlli dei carabinieri (immagine di repertorio)

Napoli, 23 maggio 2021 – Sono in totale 52 le sanzioni elevate dai carabinieri del Comando provinciale di Napoli al termine di una serie di serrati controlli effettuati in città, sia sulla circolazione sia negli esercizi commerciali tra il centro storico e le periferie.

Segnalati due baristi per lavoro nero

Nello specifico, i militari, insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro (Nil), hanno ispezionato alcune attività commerciali per verificare il rispetto delle normative sul lavoro e il titolare di un bar è stato denunciato e multato perché nel suo locale sono stati trovati sei lavoratori irregolari.

Tra questi c’erano ad esempio un extracomunitario e tre persone che percepivano abusivamente il Reddito di cittadinanza. L’attività è stata quindi sospesa e il proprietario sanzionato per circa 35mila euro. Denunciato e sanzionato anche il titolare di un altro bar, in via Mezzocannone, dopo l’identificazione di un lavoratore “in nero” all’interno del suo locale.

48enne fermato per ricettazione

I controlli del Nucleo Radiomobile di Napoli si sono invece concentrati sui mezzi in circolazione nel quartiere di Scampia, dove gli agenti hanno arrestato un 48enne, già noto alle forze dell’ordine, per violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale.

L’uomo è stato poi sottoposto a fermo per ricettazione perché, al momento del controllo in via Fellini, si trovava a bordo di un veicolo risultato rubato il giorno precedente. Finito in manette, il 48enne è stato trasferito nel carcere di Poggioreale.

Denunciati quattro parcheggiatori abusivi

Le verifiche sul traffico sono state quindi estese anche al rione Sanità, dove i carabinieri motociclisti della Radiomobile hanno controllato 13 pregiudicati e 11 motocicli, due dei quali sottoposti a sequestro. In totale, sono state otto le contravvenzioni elevate per violazioni al Codice della strada.

Al Vomero, controllati altri 20 veicoli e 65 persone. Al termine delle operazioni, i carabinieri hanno infine segnalato un giovane alla Prefettura partenopea perché trovato in possesso di una dose di hashish e denunciato quattro parcheggiatori abusivi.