Napoli, 2 settembre 2021 – Presidi convocati dal governatore De Luca per parlare di vaccini e Green pass, mentre i manifestanti no-vax hanno protestato sotto la sede della Regione contro l’obbligo della certificazione per accedere alle scuole. È successo oggi al centro direzionale di Napoli, durante il summit organizzato in vista dell'apertura dell'anno scolastico.

Vincenzo De Luca ha incontrato i dirigenti scolastici della Campania, ma durante la riunione alcune decine di manifestanti – appartenenti al gruppo "Stop Dittatura", che si oppone all'obbligo di green pass e a quello vaccinale – hanno presidiato l'ingresso dell'auditorium con l'obiettivo di incontrare il governatore, che però ha declinato la richiesta. “De Luca nazista. Sei l'ennesimo massone, fai il camorrista", è stato il coro che si è levato dalla folla che, a più riprese, ha
rivolto insulti all'indirizzo del presidente della Regione Campania.

La protesta si è poi protratta per oltre due ore tra i cori dei manifestanti e gli interventi di alcune mamme no vax, applaudite all'urlo di "Giù le mani dai bambini". Pesanti gli slogan scanditi al megafono durante il sit-in. Da "Siete i nuovi nazifascisti" fino ad arrivare a "I bambini non sono cavie. Assassini, Norimberga 2 vi aspetta", sono alcune delle frasi riportate sugli striscioni affissi all'esterno dell'auditorium della Regione. Draghi: "Green pass sarà esteso. Sì a obbligo vaccinale. Violenza no vax odiosa" - Padova, maestra a scuola senza Green pass: litiga col preside, arrivano i carabinieri - Green pass a scuola, Tar: "Giusto sospendere chi non ce l'ha. Tampone, paghino i prof"

Monitoraggio nelle scuole e camper vaccinali

La Regione ha chiesto ai presidi di ospitare nei giardini delle scuole i camper vaccinali, così da aumentare la copertura tra i ragazzi. “Per il primo ciclo, scuole elementari e medie, abbiamo deciso di attuare un monitoraggio che inizierà con l'avvio dell'anno scolastico”, spiega l'assessora regionale all'Istruzione, Lucia Fortini, che ha incontrato i dirigenti scolastici insieme a De Luca. “Saranno 250 le nostre scuole sentinella e sarà su base volontaria, sia per quanto riguarda i plessi che parteciperanno sia per quanto riguarda i ragazzi. Non abbiamo intenzione di costringere nessuno, ma riteniamo importante monitorare la situazione per un avvio in sicurezza
dell'anno scolastico", ha continuato.

Alle superiori, invece, via libera al vaccino. "Per le secondarie di secondo grado – precisa infatti l’assessora – abbiamo chiesto la disponibilità a dirigenti di ospitare dei camper vaccinali negli istituti". E continua: "Le condizioni rispetto allo scorso anno sono diverse, abbiamo percentuali importanti di ragazzi che si sono vaccinati. Con i diciannovenni siamo arrivati a una copertura dell'80% di vaccinati"Covid Campania, Campo rom di Giugliano zona rossa blindata