quotidiano nazionale
28 feb 2022

Covid, Campania in zona bianca. De Luca: “Rispettare l’uso della mascherina a Carnevale”

In caso di assembramento permane l'obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all'aperto

28 feb 2022
Mascherine all'aperto a Napoli
Mascherine all'aperto a Napoli
Mascherine all'aperto a Napoli
Mascherine all'aperto a Napoli

Napoli, 28 febbraio 2022 - “Si ricorda che permane l'obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche all'aperto, in presenza di affollamenti e assembramenti fino alla conclusione dello stato di emergenza, obbligo disposto dall'Ordinanza del Ministro della Salute dell'8 febbraio 2022, previsto anche per le regioni in “zona bianca”.

Approfondisci:

Covid Campagnia, il bollettino oggi 27 febbraio: 2.708 nuovi casi, verso la “zona bianca”

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in una nota raccomanda "in modo particolare di rispettare tale obbligo in occasione del Carnevale e di eventi pubblici e privati che possano determinare pericolo di nuovi contagi. Il senso di responsabilità e la prudenza consentiranno una maggiore tutela dei nostri concittadini e il rientro sereno nella vita normale, anche per le attività economiche", conclude De Luca.

L’annuncio del cambio di colore

La Campania passa formalmente in zona bianca. E' un risultato importante che conferma l'efficacia della linea anti-Covid seguita dalla Regione. La prudenza e il rigore hanno prodotto il loro risultato. Ci avviamo verso la vita normale", l'annuncio del cambio di colore  del governatore  De Luca il 25 febbraio . "Aprire tutto - sottolinea - ma aprire per sempre: questa è stata la nostra scelta. Adesso dobbiamo pensare al rilancio pieno delle attività economiche e dobbiamo incentivare da subito la nuova stagione turistica. Nel frattempo è utile mantenere sempre un atteggiamento di grande prudenza, per evitare sorprese nel prossimo autunno".

De Luca ha ringraziato "i nostri concittadini che hanno dato prova di grande responsabilità, e tutto il personale sanitario che ha consentito alla Campania di reggere meglio di tutte le Regioni la sfida contro il virus, facendo sì che, pur avendo migliaia e migliaia di dipendenti in meno, rimanessimo con il numero più basso di cittadini deceduti per il Covid".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?