Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca
Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca

Napoli, 25 giugno 2021 – Nonostante la curva dei contagi da Covid-19 sia sotto controllo, tanto da aver consentito l'inserimento della Regione in zona bianca, in Campania resta obbligatorio l'uso delle mascherine all'aperto. Lo ha messo nero su bianco lo stesso governatore Vincenzo De Luca, che ha firmato oggi un’ordinanza che prolungherà a livello territoriale il vincolo legato all'utilizzo del dispositivo di protezione individuale all'aria aperta anche se dovesse essere eliminato a livello nazionale. 

La decisione di De Luca

Sul territorio campano, la mascherina non andrà comunque sempre indossata all'aperto, ma in ogni situazione in cui non possa essere garantito il distanziamento o quando si configurino assembramenti o affollamenti. Per lo stesso De Luca si tratta "del 95% dei casi". Inoltre, sempre secondo l’ordinanza, l'uso delle mascherine resta obbligatorio, sul territorio regionale, in ogni luogo non isolato come centri urbani, piazze e lungomari nelle ore e situazioni di affollamento, nonché nelle file, code, mercati o fiere ed altri eventi, o nei trasporti pubblici all'aperto quali traghetti, battelli e navi.

Divieto di asporto alcol dopo le 22

L’obbligo di utilizzare la mascherina non è però l’unico provvedimento adottato dal presidente De Luca. Il Governatore della Regione Campania ha anche vietato la vendita da asporto di bevande alcoliche dopo le 22. Nella stessa fascia oraria, bar ed esercizi di ristorazione potranno far consumare alcol solo ai tavoli o al banco. Inoltre, sempre nell'ottica della prevenzione anti-Covid, è vietato dalle 22 alle 6 il consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico.