Un medico dell'Asl di Napoli
Un medico dell'Asl di Napoli

Napoli, 23 giugno 2021 - Sale leggermente il numero dei nuovi casi di Covid-19 in Campania. Sono 110 le persone con l’esito del tampone positivo registrate nelle ultime 24 ore e comunicate dall’Unità di Crisi della Regione nel bollettino del 23 giugno, sedici in più di ieri. 

Aumenta di poco anche il tasso di incidenza, dall’1,27% della rilevazione precedente all’1,31% di oggi. I tamponi molecolari processati sono stati 8386. Rispetto al crollo dei casi registrato nel weekend, e legato come sempre al minor numero di tamponi eseguiti, i dati sono comunque in linea con quelli di venerdì scorso, quando i nuovi positivi erano stati 107: non è dunque il caso di parlare di risalita della curva.

Nel bollettino state segnalate due nuove vittime con Covid-19. Si conferma il trend in calo negli ospedali, con 257 pazienti ricoverati nei reparti di degenza, 17 in meno in 24 ore, e nelle terapie intensive: 22 posti letto occupati in rianimazione, uno in meno rispetto al 22 giugno.

Il monitoraggio sulla variante Delta

A essere monitorata con attenzione, perché potrebbe essere collegata al leggero aumento di casi, è la presenza sul territorio campano della variante Delta, molto più contagiosa. Ad esempio, fa sapere l’Asl Napoli 3 Sud, nelle ultime settimane sono stati individuati 83 casi della nuova variante nel territorio di competenza dell’azienda sanitaria, di cui circa la metà a Torre del Greco, e un cluster nella palestra di Agerola.

“Bisogna fare una netta distinzione tra casi e ricaduta nelle strutture ospedaliere”, avverte tuttavia il direttore sanitario della Asl Napoli 3, Gaetano D’Onofrio: “È vero insomma che negli ultimi tempi sono stati registrati più contagi in relazione alla cosiddetta variante Delta ma è anche vero che questo non ha pesato sulle strutture sanitarie". 

Arrivano 300mila dosi di Pfizer: 14mila prenotati a Napoli

Questo dimostra come sia importante la campagna vaccinale. E proprio questa mattina è arrivata a Napoli la spedizione settimanale di 300mila dosi di vaccino Pfizer: sarà una delle ultime grandi consegne poiché a luglio il governo ha annunciato un taglio.

La somministrazione è potuta così riprendere a pieno regime: sono 14.369 i cittadini prenotati per domani a Napoli che riceveranno la seconda dose e potranno chiudere così il ciclo vaccinale: 5000 all’hub della Mostra d’Oltremare, 6000 all'hangar Atitech di Capodichino, mentre alla Stazione Marittima ci sono 1785 convocati e alla Fagianeria di Capodimonte 1584. 

Per quanto riguarda la giornata di ieri, fanno sapere dall’Unità di Crisi della Campania, sono state fatte 34.829 vaccinazioni giornaliere, di cui 27.888 erano richiami. Le somministrazioni totali nella Regione dall’inizio della campagna sono state 4.587.726: le prime dosi sono 3.193.701, hanno completato il ciclo vaccinale 1.394.025 persone. È stato utilizzato il 94,36% delle dosi consegnate.