16 gen 2022

Covid Campania, 16 gennaio 2022: 17.667 nuovi positivi, aumentano i ricoveri

CInque nuove vittime del Covid, l’occupazione delle degenze segna 32 nuovi pazienti, stabili le terapie intensive. Oggi tampone sospeso a Boscoreale

​Napoli, 16 gennaio 2022 - Sono 17.667 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 104.906 test esaminati, di cui 66.568 antigenici e 38.338 molecolari. Il tasso di incidenza è in calo, al 16,84% contro il 18,46 del giorno precedente (qui i dati del 15 gennaio) e il 20,16 di due giorni prima. La regione da domani lunedì 17 gennaio passa in zona gialla. 

Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 5 nuovi decessi. In Campania sono 87 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva (uno in meno rispetto a ieri) mentre prosegue il trend di crescita dei ricoveri in degenza, con 1.278 pazienti (+32 rispetto al dato diffuso ieri).

Approfondisci:

"Cure domiciliari Covid libere". Il Tar boccia il ministero

Approfondisci:

Zona arancione per la Valle d'Aosta. Campania in giallo. I colori delle Regioni

La situazione nelle province

Il maggior numero dei contagi continuano ad essere nell’area della Città metropolitana di Napoli, con 10.772 nuovi casi. La seconda città, per numero di contagi, anche oggi è Salerno con 2.914 persone risultate positive nelle ultime ore. A Caserta ci sono altri 2.675 casi. Segue Avellino con 690 nuovi contagi. Benevento ha invece registrato 485 nuovi positivi

false
false

Tampone sospeso nel napoletano

Molti i volontari del centro sociale “La Stazione” di Boscoreale a Napoli che oggi 16 dicembre hanno effettuano il “Tampone Solidale Sospeso”, una iniziativa promosso per chi non può permettersi il costo di tamponi continui.

Tampone sospeso, volontari del centro sociale “La Stazione” di Boscoreale
Tampone sospeso, volontari del centro sociale “La Stazione” di Boscoreale

Asl: “Convinti molti genitori, richiesta di vaccini aumentata”

Napoli, 16 gennaio 2022 - "Proseguiamo con decisione nel nostro impegno, ancor più oggi che la richiesta di vaccinazione da parte degli utenti è nuovamente sostenuta. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di poter contribuire in modo significativo alla campagna vaccinale, e ancora oggi consentiamo a chiunque ne abbia diritto di accedere ai nostri hub senza alcuna prenotazione", dichiara Ciro Verdoliva, direttore generale della Asl

Napoli 1 Centro, illustrando l'aggiornamento del calendario della rete dei Centri vaccinali e dei punti vaccinali della città di Napoli e dell'isola di Capri. L'Asl Napoli 1 Centro ricorda anche che "l'offerta garantita ai cittadini non si limita ai grandi hub vaccinali, ma è anzi strutturata attraverso vari centri e che ciascuno potrà scegliere il luogo più vicino e comodo. Si può ricevere il vaccino presso i distretti sanitari di base, la rete delle farmacie e dai medici di medicina generale nonché presso i pediatri di libera scelta". 

Verdoliva aggiunge: "Nelle ultime settimane la richiesta di vaccinazione è aumentata, anche nella fascia dai 5 agli 11 anni stiamo riuscendo a convincere molti genitori dell'importanza e della sicurezza del vaccino. Sin dall'avvio della campagna vaccinale abbiamo fatto tutto il possibile per rispondere alle richieste del territorio, spero che i cittadini lo comprendano e ci aiutino con comportamenti responsabili e un po' di pazienza se dovesse verificarsi qualche attesa". 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?