Bollettino Covid Campania 28 novembre 2021
Bollettino Covid Campania 28 novembre 2021

Napoli, 28 novembre 2021 - Oltre all'allerta legata al paziente zero italiano che ha contratto la variante Omicron africana del Covid 19, con tutti i tracciamenti e le azioni d contenimento della pandemia conseguenti, la Campania continua a mantenere alto il numero dei contagi generale.
Anche oggi sono sopra i mille i nuovi casi di contagio e si va verso quota 17 mila per quanto riguarda le persone in quarantena.
Variante Omicron in Italia, il paziente zero: "Solo sintomi lievi, grazie al vaccino"


Sono 1.147 (-7 rispetto ai casi registrati ieri)  i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Campania in 24 ore su 29.578 test effettuati. 
A fornire il dato è l'Unità di crisi della Regione Campania nel consueto bollettino dove sono evidenziati anche 3 decessi (-3 rispetto a ieri, due riferiti a ieri uno ai giorni precedenti ma registrato ieri; il totale è di 8.213 da inizio pandemia).
I nuovi contagiati portano il numero dei campani attualmente in isolamento a 16.799 (+531) e quello delle persone infettate dal coronavirus da inizio pandemia a 488.953.
Nel report sono indicati 25 ricoverati nelle terapie intensive (lo stesso numero di ieri) e 300 (+2) degenti nei reparti covid dedicati. 
Covid oggi in Italia: boom di ricoveri. Bollettino del 28 novembre con dati e contagi




I contagi nelle province della Campania

A Napoli i contagiati in un giorno sono 651. Segue, per numero di nuovi casi, la provincia di Salerno, con 200. Quindi Caserta con 204, Avellino con 59 e infine Benevento con 25 casi.
Covid Lazio, oggi 27 novembre: 1204 nuovi casi e 8 vittime, positività al 2,5%

La campagna vaccinale

Ieri in Campania sono stati somministrati 17.313 vaccini di cui 1.387 prime dosi e 991 a completamento dell'immunizzazione. La gran parte, dunque, sono state le terze dosi inoculate a 14.935 campani.

Variante africana Omicron. De Luca: "Paziente quasi asintomatico perché vaccinato"

"Il nostro concittadino" colpito dalla variante Omicron del Covid "aveva già fatto due vaccinazioni, meno male, si è contagiato ma senza grandi problemi. È quasi asintomatico, a conferma del fatto che, quando ci si vaccina, si può essere anche contagiati ma non si hanno ricadute pesanti dal punto di vista sanitario. Stiamo facendo tutti i controlli, i tracciamenti. Abbiamo isolato la famiglia e gli alunni della classe frequentata dai bambini". Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nella puntata di `Controcorrente´ in onda stasera alle 21.20 su Retequattro. 
"Bisogna stare tranquilli ma vigili, perché se perdiamo il controllo davanti a questa variante la situazione può diventare davvero grave. Non c'è da angosciarsi in maniera particolare, c'è da fare attenzione. È una variante che pare sia particolarmente aggressiva. Dalle notizie che ci arrivano dal Sudafrica, che mi vengono comunicate da Agenas, pare che gli effetti patogeni di questa variante non siano di particolare gravità", ha continuato De Luca. 

Covid, variante Sudafricana: primo caso in Italia identificato in Campania


"Anche questo episodio ci invita, ancora una volta, a completare tutti il ciclo di vaccinazione e ad avere comportanti ispirati alla massima prudenza, a cominciare dall'uso della mascherina che in Campania, è giusto ricordarlo, è rimasto obbligatorio da sempre nei luoghi chiusi e all'aperto dove non è garantito il distanziamento. Si ribadisce, inoltre, la necessità che venga esercitato massimo controllo da parte delle forze dell'ordine e delle polizie municipali, anche sanzionatorio, nei confronti di chi non ottempera all'osservanza dell'ordinanza della Regione", ha concluso De Luca.