23 gen 2022

Covid Campania, 23 gennaio, 11.868 casi e 7 decessi. Scadenza Green pass: "Sms non chiari"

Allerta medici di base: "Pazienti convinti che da 1 febbraio il certificato verde non sarà più valido. Ministero chiarisca che riguarda solo chi non è in regola con gli obblighi vaccinali"

featured image
Bollettino Covid Campania 23 gennaio 2022

Napoli, 23 gennaio 2022 - Sono 11.868 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri in Campania dall'analisi di 88.285 test, di cui 57.430 antigenici e 30.855 molecolari. In calo l'indice di contagio: il dato è del 13,44% rispetto al 15,34 di ieri. Il totale dei cittadini campani in isolamento va dunque a quota 252.393 (-1.686). In totale da inizio pandemia le persona contagiate sono 946.789.

Approfondisci:

Covid Campania 24 gennaio, il bollettino di oggi. Scende al 12,91% l'indice di contagio

Approfondisci:

Covid oggi: i dati dell'Italia del 23 gennaio. Bollettino dei contagi dalle regioni

Approfondisci:

Nuovo Dpcm in Pdf: la lista dei negozi senza Green Pass e le regole per i supermercati

Approfondisci:

Covid Campania 22 gennaio, il bollettino di oggi. Incidenza in rialzo al 15,34%

La mappa dei contagi in Campania 

Approfondisci:

Covid Lazio, 23 gennaio, 12.651 contagiati, 8 morti, superato il mezzo milione di guariti

Allarme Fimmg Campania: "Scade il Green pass, cittadini allarmati"

"Stiamo ricevendo centinaia di messaggi allarmati da pazienti convinti che dal 1° febbraio il loro Green pass non sarà più valido. Purtroppo il Ministero della Salute sta inviando una comunicazione scritta in modo poco chiaro, che sta generando una grave confusione". Così in una nota la Federazione dei Medici di medicina generale Fimmg della Campania.  
"Il messaggio del Ministero della Salute - spiegano i medici di famiglia - inizia con un'allarmante dichiarazione: dal 1° febbraio la certificazione verde Covid-19 non sarà più valida in Italia a seguito del passaggio da 9 a 6 mesi della durata di validità della certificazione per vaccinazione oppure per guarigione post vaccinazione. Poi l'invito a prenotare la dose di richiamo (booster) entro il 30 gennaio 2021 'così potrai ottenere la nuova certificazione che avrà una durata di 6 mesi dalla data di somministrazione del vaccino'. Ciò che non viene messo sufficientemente in luce è che chi ha fatto la dose di richiamo o, nel frattempo, ha avuto il green pass di guarigione, non deve tenere conto di questo avviso. I medici di famiglia della Fimmg Campania - conclude la nota - auspicano che il Ministero possa correggere queste comunicazioni per rendere chiaro come l'avviso di scadenza del Green pass riguarda solo i cittadini che non hanno fatto la dose di richiamo e che non sono in regola con gli obblighi vaccinali". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?