17 gen 2022

Covid Campania, 17 gennaio 2022: 9.370 nuovi positivi, 31 decessi. Da oggi zona gialla

Obbligo mascherina all'aperto, ma in regione già era in vigore. Calano i contagi, aumentano i ricoveri ospedalieri sia in degenza, sia in terapia intensiva 

Approfondisci:

Covid scuola, De Luca al Governo: "25.745 positivi in età scolastica" in una settimana

A comunicarlo è l'unità di crisi della Regione, precisando che "i dati tengono conto dell'aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento del ministero della Salute". Sono 31 le vittime del coronavirus, 25 morti nelle ultime 48 ore e sei
deceduti in precedenza ma registrati ieri.

Bollettino Covid Campania, 17 gennaio 2022
Bollettino Covid Campania, 17 gennaio 2022

Aumentano i ricoveri sia in terapia intensiva (si passa da 87 a 92, più 5), sia in degenza (sono ora 1.311 rispetto ai 1.278 precedenti, più 33).

Approfondisci:

Quarantena Covid se positivo: quanto dura, da che giorno e quali tamponi fare

Approfondisci:

Omicron 2 e le altre varianti Covid: cosa dicono gli esperti

La situazione nelle province

Si raffredda la curva dei contagi nel fine settimana, il maggior numero casi si registra ancora nell’area della Città metropolitana di Napoli, con 5.544 nuovi positivi (10.772 il dato di ieri 16 gennaio). A Salerno  sono 1.510 i nuovi casi (2.914 il dato di ieri), mentre a Caserta ci sono altri 1.576 casi (2.675 ieri). Segue Avellino con 501 nuovi contagi (690 ieri). Infine Benevento ha registrato179 contagi nelle ultime 24 contro i 485 positivi del giorno prima.

Zona gialla cosa cambia

Da oggi 17 gennaio la Campania è in zona gialla. Il passaggio è stato deciso venerdì scorso con un'ordinanza adottata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, alla luce del flusso dei dati del monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità.

Nello stesso provvedimento è stato disposto il passaggio della Valle d'Aosta in arancione. Il passaggio della Campania è scattato in seguito alla crescita dei ricoveri in terapia intensiva e nei reparti di degenza ordinaria. Il cambio di colore dipende infatti essenzialmente dalla percentuale di posti letto occupati ma non produce cambiamenti sostanziali nelle attività quotidiane.

Come spiegato dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca “la differenza sostanziale è legata all'obbligo di mascherina all'aperto, che in regione già vige, a prescindere dal passaggio da zona bianca a zona gialla”.

Manfredi: "Grande pressione sugli ospedali"

"Abbiamo avuto un picco estremamente alto, contiamo decine di migliaia di contagiati in Campania e questo ha creato una grande pressione sugli ospedali. I dati ci dicono che il picco si sta raffreddando, che la situazione sta migliorando e credo che in conseguenza di questo si potrà rapidamente sbloccare anche l'offerta ospedaliera per le altre malattie e ritornare alla normalità", ha detto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, rispondendo a una domanda sulla decisione della Regione Campania di sospendere i ricoveri e le attività ambulatoriali non urgenti negli ospedali. "Dobbiamo uscire da questa emergenza pandemica perché solo in questa maniera possiamo tornare alla normalità e fare in modo che tutte le offerte dei servizi siano soddisfacenti", ha aggiunto Manfredi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?