quotidiano nazionale
12 ott 2021
12 ott 2021

Covid Campania, 208 casi. Confesercenti: "Green pass utile, ma penalizza piccole aziende"

La sospensione di lavoratori specializzati, come dagli chef e sarti, penalizzerebbe le piccole attività. "Aziende non possono subire ennesimo contraccolpo economico", dice Confesercenti Campania

12 ott 2021
(DIRE) Napoli, 12 ott. - Sono 208 i positivi del giorno in Campania, rilevati a fronte di 17.829 tamponi processati. Lo comunica l'unit
Bollettino Covid del 12 ottobre
(DIRE) Napoli, 12 ott. - Sono 208 i positivi del giorno in Campania, rilevati a fronte di 17.829 tamponi processati. Lo comunica l'unit
Bollettino Covid del 12 ottobre

Napoli, 12 ottobre 2021 - Sono 208 i positivi del giorno in Campania , rilevati a fronte di 17.829 tamponi processati. Lo comunica l'unità di crisi della Regione. Ieri i casi erano 129 , con un solo decesso. Si registrano 6 decessi , di cui cinque avvenuti nelle ultime 48 ore e uno in precedenza ma registrato solo ieri. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 18 su 656 complessivamente disponibili, mentre sono 177 i ricoverati in degenza non critica a fronte di 3.160 posti letto disponibili in Campania Dati Covid oggi: bollettino Coronavirus del 12 ottobre e contagi in Italia e regioni

Confesercenti: Green pass utile, ma non per tutte le aziende”

A prendere posizione nella polemica scatenata in vista del “time out” del 15 ottobre , giorno in cui entrerà obbligatorio l’uso del green pass per tutti i lavoratori, è la Confesercenti della Campania . "Siamo a favore della campagna di vaccinazione e riteniamo utile in generale l'uso del green pass, che sta diventando una sorta di passepartout per scongiurare la chiusura della attività commerciali . Tuttavia, non può gravare sugli imprenditori la responsabilità e il peso economico del controllo del possesso del certificato de parte dei dipendenti", spiega Vincenzo Schiavo , presidente di Confesercenti Campania .

Secondo Schiavo "il problema ancora più grave riguarda quelle figure professionali 'uniche' sulle quali si fonda l'attività , specie delle piccole e medie imprese. Mi riferisco agli chef stellati e non, ai maestri artigiani , ai sarti , ai tappezzieri e ai modellatori : se, per disparati motivi, non sono vaccinati e non vogliono farlo, con la sospensione dal lavoro dei no-vax l'azienda rischia di dover chiudere , perché da un giorno all'altro quel ristorante o quell'attività perde in un sol colpo cuoco o artigiano, qualità delle pietanze o dei prodotti e quindi clienti, fatturato e incassi".



Confesercenti Campania lancia l'allarme e spinge per trovare " soluzioni adeguate : chiediamo che tra l'obbligo del green pass, il decreto e le ragioni di chi non intende vaccinarsi debba esserci una riflessione più profonda. Riteniamo - aggiunge Schiavo - che le imprese non possano pagare lo scotto, per l'ennesima volta e anche in questo periodo, degli effetti negativi della pandemia. Lo Stato metta in condizione i lavoratori di fare le proprie scelte, ma anche le imprese di non subire l'ennesimo contraccolpo economico ". Vaccini Covid, i dati dell'Aifa su reazioni avverse e morti

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?