Proroga obbligo mascherine in Campania fino al 31 ottobre
Proroga obbligo mascherine in Campania fino al 31 ottobre

Napoli, 1 ottobre 2021 - Sono 286 i nuovi positivi al covid-19 registrati oggi in Campania a fronte di 15.541 test effettuati. Resta sostanzialmente stabile l'indice di contagio che ieri era pari all'1,95% ed oggi è all'1,84%.A fornire il dato l'Unità di crisi della Regione che nel bollettino ordinario segnala anche 3 decessi nelle ultime 48 ore e 4 avvenuti in precedenza ma registrati soltanto ieri. Stabile, rispetto a ieri, il numero dei degenti nelle terapie intensive, sono 21, mentre sono in calo quelli nei reparti di degenza covid, oggi sono 212 ieri 224.  Sono 7.740.580 in totale le vaccinazioni anti covid-19 effettuate in Campania, pari all'84,31% delle dosi consegnate al territorio che sono 9.180.873. Il totale delle vaccinazioni è così suddiviso per somministrazioni: prima dose 4.140.493, seconda 3.600.087. Le cittadine campane vaccinate sono 3.998.448, i cittadini 3.742.132. Covid Campania, 30 settembre 2021: 335 nuovi casi e 6 vittime

Dai tranquillizzanti. De Luca spostare “l’attenzione sulla situazione economia e sociale”

Questa settimana i dati sono tranquillizzanti, ma aspettiamo ottobre per vedere cosa succede". Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, nel corso di una diretta Facebook di oggi 1 ottobre. Per De Luca nelle prossime settimane "sempre meno dovremo parlare di Covid spostando l'attenzione sulla situazione economica e sociale e sul lavoro" e si dovrà ripartire anche dal punto di vista dello smaltimento delle liste d'attesa per la sanità e per questo "nei prossimi giorni ci saranno degli incontri con i dirigenti delle aziende sanitarie".

Prorogato l’obbligo di mascherina all’aperto in luoghi non isolati 

Fino al 31 ottobre in Campania prosegue l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. Lo stabilisce l'ordinanza firmata il 30 settembre 2021 dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che proroga le disposizioni previste dall'ordinanza numero 22 del 31 agosto scorso, in scadenza oggi. La norma prevede l'utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all'esterno "in ogni situazione in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o quando si configurino assembramenti o affollamenti", e "in ogni luogo non isolato, ad esempio nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomari nelle ore e situazioni di affollamento, nonché nelle file, code, mercati o fiere e altri eventi, anche all'aperto, nonché nei contesti di trasporto pubblico all'aperto quali traghetti, battelli, navi". L'ordinanza prevede inoltre il divieto, dalle 22 e fino alle 6, del consumo di bevande alcoliche nelle aree pubbliche e aperte al pubblico, compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le piazze, le ville e i parchi comunali. Nell'ordinanza si vietano anche "affollamenti o assembramenti per il consumo di qualsiasi genere alimentare in luoghi pubblici o aperti al pubblico".

Terza dose del vaccino 

In Campania "proseguiremo con la terza dose, non seguiremo fasce d'età. Possiamo fare contemporaneamente gli anziani, le residenze per anziani, i pazienti fragili, il personale socio-sanitario e poi, a mano a mano, quelli per i quali la prima vaccinazione è stata fatta, magari, 7-8-9 mesi fa, quando avremo l'abbassamento della protezione immunologica ha detto De Luca. "Non seguiremo una scala temporale, si farà tutto contemporaneamente - ha specificato il governatore - Eravamo arrivati a 70mila vaccinazioni al giorno, oggi siamo a 17mila. Possiamo fare tranquillamente, contemporaneamente, la vaccinazione di fragili, anziani, del personale sanitario. E così faremo".