Terapia intensiva
Terapia intensiva

Napoli, 9 novembre 2021 – É in gravissimo pericolo di vita, intubato e monitorato in terapia intensiva minuto per minuto. Sta lottando tra la vita e la morte un 11enne napoletano non vaccinato, ricoverato in gravissime condizioni per le complicanze da Covid. Il ragazzino si trova nel reparto di rianimazione dell'ospedale pediatrico Santobono, le sue condizioni sono talmente critiche da non poter essere trasferito. È in gravissimo pericolo di vita. Il ragazzino è arrivato ieri sera all'ospedale già in una condizione grave e oggi “ha avuto una crisi cardiaca, quindi ora è intubato e sedato”, spiega Rodolfo Conenna, direttore generale del Santobono.

“Ha l'assistenza respiratoria - spiega Conenna - ha avuto la crisi cardiaca con pneumotorace. All'arrivo in ospedale, da quello che ci hanno raccontato i genitori, stimiamo che avesse il Covid da circa una settimana e quindi ha avuto dei sintomi gravi proprio nella fase acuta del Covid, mentre di solito i bambini hanno un long covid, con danni vascolari ma non direttamente respiratori”.

Secondo quanto si apprende dall'ospedale pediatrico, il ragazzino è arrivato al pronto soccorso già con una grave insufficienza respiratoria intorno alla mezzanotte di ieri. La situazione è apparsa fin da subito molto critica. Un team di medici dell’ospedale Cotugno – ospedale specializzato in malattie infettive – è partito alla volta del Santobono insieme al responsabile della terapia intensiva. Gli specialisti hanno esaminato le condizioni dell'11enne, per capire se e come poterlo trasferire al nosocomio di via Quagliariello.

Il bimbo è stato visitato oggi anche da Giuseppe Fiorentino, direttore del reparto di riabilitazione respiratoria dell'ospedale infettivologico Cotugno di Napoli. Il piccolo resta ricoverato al Santobono anche perché non è trasferibile, ma i medici dell'ospedale pediatrico sono in diretto contatto con i medici dell'ospedale specializzato in covid. Napoli: intubata per il Covid, 25enne partorisce neonato prematuro di 24 settimane - Covid Padova, coppia no-vax: sono stabili le condizioni dei coniugi in terapia intensiva