La candidata sindaco Alessandra Clemente
La candidata sindaco Alessandra Clemente

Napoli, 14 luglio 2021 - "Lavoriamo insieme per il bene della città". È un appello all'unità di intenti quello lanciato dalla candidata sindaca Alessandra Clemente all'avversario Sergio D'Angelo, ex compagno di avventura nella giunta de Magistris dal 2011 al 2013. Un invito alla distensione tra i due candidati civici, che entrambi puntano a pescate consensi dal bacino di elettori lasciato libero del sindaco uscente di Napoli, arrivato alla fine del suo secondo mandato.

"Maresca doveva essere civico e invece ci ha portato il Carroccio della Lega a Napoli, Manfredi è una scelta romana calata dall'alto", è il commento della candidata Alessandra Clemente sugli avversari del centrodestra, Maresca, e Manfredi sostenuto dall'alleanza Pd-M5S. Delfina di De Magistris, Clemente sfiderà i titani delle grandi coalizioni, scese in campo per ribaltare il futuro della città.

De Magistris: “Renzi solo passerella elettorale”

Dopo la visita a Napoli di Matteo Renzi, arrivato l'altro giorno per presentare il suo libro “Contro corrente”, de Magistris va giù piatto. "Renzi e Napoli non hanno nulla in comune, per fortuna” è il commento di De Magistris sull'ex premier, che nella competizione per Palazzo San Giacomo appoggia il candidato del centrosinistra Gaetano Manfredi.

De Magistris non ha gradito il pesante giudizio di Renzi sul suo operato: "In dieci anni il sindaco ha scassato la città".  Immediata la reazione del primo cittadino napoletano: "Questi vengono, ma non hanno mai fatto nulla per Napoli. Renzi è uno di quelli che maggiormente ha ostacolato la città”.