Matteo Salvini
Matteo Salvini

Napoli, 30 giugno 2021 – Con l’avvicinarsi delle elezioni amministrative, scaldano i motori anche i big dei partiti. Tra i primi a farlo c’è Matteo Salvini, leader e segretario federale della Lega, intervenuto a Radio Crc-Targato Italia sulle comunali di Napoli e sul candidato del centrodestra, il pm in aspettativa Catello Maresca.

Salvini: “Con Maresca ho parlato di giovani e lavoro”

“Spero che non saremo divisi – ha esordito Salvini –. Conoscevo Maresca da magistrato anti camorra, parla con il suo lavoro e non con gli show. Abbiamo parlato di città, di Bagnoli, di Secondigliano, di giovani e lavoro: è una grande opportunità che parte dal basso”.

“Prima viene la città, poi simboli di partito”

Secondo il segretario del Carroccio, “il centrodestra non deve farsela sfuggire, sono 30 anni che la sinistra prende i voti dei napoletani e non combina nulla. Prima viene Napoli, poi i simboli perché la città non merita di essere colonia del Pd e della sinistra”.

“De Magistris si occupi di Napoli, non della Calabria”

Su Maresca ha poi aggiunto che “è di Napoli e si candida a Napoli. Luigi de Magistris oggi da sindaco, pagato dai napoletani, si occupa della campagna elettorale in Calabria – ha aggiunto –. Uno che ha lasciato la città nelle condizioni che i cittadini vedono e toccano con mano: uno che fallisce a Napoli si propone come salvatore della Calabria? A de Magistris chiedo di occuparsi di Napoli”.