Il sindaco Luigi de Magistris e, alle sue spalle, l'assessora Alessandra Clemente
Il sindaco Luigi de Magistris e, alle sue spalle, l'assessora Alessandra Clemente

Napoli, 30 giugno 2021 – “Alessandra Clemente può arrivare al ballottaggio”. Ne è certo il sindaco uscente di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto sulle imminenti elezioni amministrative nel capoluogo campano in cui il movimento Dema corre con la candidatura dell’assessora ai Giovani, Clemente.

De Magistris: “Clemente può andare al ballottaggio”

“Continuo a ritenere – ha detto il primo cittadino – che, tra i candidati, quello che ha più possibilità di correre e convincere soprattutto nella parte finale, gli ultimi 30-40 giorni, è Alessandra Clemente. Ovviamente lei parte dietro e deve conquistare la gente con le sue capacità”.

Inoltre, “deve costruire le liste, deve rafforzare una coalizione e a settembre si deve portare un bilancio positivo della città. Questi sono tutti elementi che consentono alla candidata Clemente di giocarsi l'andata al ballottaggio”.

“Ritiro o alleanze? Non ci sono le condizioni”

In merito alle voci di un possibile ritiro della candidatura di Clemente o di alleanze con gli altri candidati, de Magistris ha chiosato: “Non ci sono le condizioni”. “Non vedo una partita già chiusa – ha aggiunto –. Del resto lo stesso Maresca che era dato fortissimo ora sta cominciando ad avere i suoi problemi”.

Mentre “Manfredi è circondato da 12 segretari di partito e questa è una città che ha conosciuto cosa significa essere liberi e sudditi. Ricordo a tutti – ha sottolineato – che di voto utile si ragiona quando c'è il turno unico, quando c'è il ballottaggio no”.

Il primo cittadino, ora in corsa per le regionali in Calabria, ha infine concluso: “Quindi credo che Alessandra abbia molte chance di arrivare al ballottaggio, ovviamente dipenderà molto da lei, e se lei non sarà al ballottaggio io non voterò né per Maresca né per Manfredi”.

I Verdi valutano il sostegno a Gaetano Manfredi

Intanto, sul fronte del centrosinistra si valuta un possibile allargamento della coalizione a sostegno di Gaetano Manfredi, di cui fa già parte il Movimento 5 Stelle. I Verdi, infatti, hanno fatto sapere che il prossimo weekend decideranno la loro posizione sulle amministrative.

Nonostante non abbiano ancora ufficializzato il loro sostegno, però, dai Verdi arrivano segnali di avvicinamento a Manfredi. La decisione finale, comunque, verrà presa dall’assemblea telematica del Comitato di commissariamento regionale iniziata ieri e che terminerà sabato 3 luglio a Striano con il Congresso Regionale.

Zabatta: “Ci siamo presi il nostro tempo per valutare”

“È necessario fare chiarezza – ha dichiarato Fiorella Zabatta, componente dell'esecutivo nazionale dei Verdi e delegata al tavolo del centrosinistra –. Ci siamo presi il nostro tempo per fare delle riflessioni e arrivare, tutti insieme, alle giuste conclusioni, come abbiamo sempre fatto nel nostro partito”.

“Stimiamo da sempre Manfredi, non siamo stati d'accordo con il modo con cui è stato deciso il candidato sindaco di Napoli per la coalizione del centrosinistra, che non ha previsto il coinvolgimento dei cittadini”, come invece avvenuto in altre città con le primarie.

“Compiaciuti dall’appello su ambiente e legalità”

“Ma – ha sottolineato Zabatta – non possiamo che accogliere con attenzione ed essere compiaciuti dall'appello che Manfredi ha fatto nei confronti dei Verdi, ponendo al centro della sua azione i temi dell'ambiente e della legalità e riconoscendo il lavoro che il nostro partito ha portato avanti in questi anni sul territorio”.

“Adesso affrontiamo questi ultimi incontri con la nostra base e con tutti i militanti”. Infine, ha concluso, “renderemo quindi note le nostre decisioni ed eventualmente dialogheremo direttamente con la coalizione e con il candidato sindaco”.