Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

Napoli, 6 luglio 2021 – Il simbolo di Forza Italia entra in coalizione, una telefonata di Berlusconi al candidato sindaco Maresca ha sciolto i nodi critici, convincendo il magistrato antimafia a scendere in campo con le liste di partito. Catella, infatti, aveva avviato la campagna elettorale con una cordata di liste civiche e,. pur facendo riferimento all'area di centrodestra, era sembrato contrario i simboli di partito forse per timore di perdere terreno e autonomia.

“La telefonata del presidente Berlusconi a Catello Maresca sgombra il campo da ogni dubbio. Siamo pronti a sostenere il progetto Per Napoli con nostro simbolo", dice il coordinatore regionale campano di Forza Italia, Domenico De Siano.

La telefonata del presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, al candidato sindaco di Napoli Catello Maresca, è stata determinante per concordare la nuova linea apolitica della coalizione: Forza Italia correrà a Napoli con il suo simbolo in appoggio al progetto "Per Napoli".

"Ringrazio il nostro presidente per l'opportuna iniziativa – continua De Siano - che oltre a rilanciare la nostra identità politica e a valorizzare la storia di un grande partito, esalta l'impegno di una vasta comunità che crede nel suo progetto democratico, liberale e riformista", aggiunge de Siano e conclude: "Attendiamo ora l'ufficialità dell'intera coalizione ma, ribadiamo, siamo più che pronti".

“Finita la telenovela dei simboli”

“La telenovela dei simboli sembra risolta. La coalizione di centrodestra non ammaina le sue bandiere”, commenta Amedeo Laboccetta, presidente dell'associazione Polo Sud ed ex deputato di centrodestra. "A Napoli – aggiunge Laboccetta – la ripartenza sarà dura dopo i disastri delle gestioni de Magistris. Ma adesso bisogna tirar fuori nuove e grandi idee per ridisegnare la Capitale del Mediterraneo. Occorrono progetti concreti e proposte credibili per recuperare un rapporto con il vasto mondo astensionista. Con le chiacchiere non si vince, tanto meno si governa”.

“Maresca si faccia avanti – dice – spieghi alla città il suo modello e presenti la squadra. La partita sarà durissima ma va giocata con serietà e senza ulteriori ritardi. La campanella dell'ultimo giro ha suonato da tempo", conclude Laboccetta.