Luigi de Magistris
Luigi de Magistris

Napoli, 19 maggio 2021 –  È tempo di bilanci per Luigi de Magistris, sindaco di Napoli per due mandati dal 2011, e pronto per una nuova avventura da candidato presidente della Regione Calabria. Il primo cittadino partenopeo avrebbe anche pensato a un terzo mandato, opzione però impraticabile per legge: “Ho avuto l'onore e la difficoltà estrema di governare la città più bella del mondo – ha dichiarato de Magistris -. Ma ora ho davanti un'avventura affascinante come quella di diventare presidente della Regione Calabria. E' una grande sfida e sono onoratissimo di affrontarla”.

Il possibile successore

Intanto è ancora aperta la corsa per la successione di de Magistris, con tanti nomi che circolano ma pochi candidati ufficiali. “Vedo persone autorevoli, come l’ex ministro Manfredi, a cui tremano le gambe all’idea di fare il sindaco di Napoli. Non sono sorpreso: ma lo sapete cosa significa fare il sindaco di Napoli?", la provocazione di de Magistris, che si è poi sbilanciato su Alessandra Clemente, attuale assessora al Patrimonio, lavori pubblici e giovani del Comune di Napoli e candidata per il centrosinistra: “Sono orgoglioso di lei, ha una storia importante alle spalle, non è scappata da Napoli e oggi si candida a sindaco. Non riesco a capire perché questa donna sia tanto avversata dai partiti".

La stoccata a De Luca

Infine, il sindaco partenopeo vede in Vincenzo De Luca, attuale governatore della Regione Campania e esponente di spicco del Partito Democratico, una minaccia per la città: “De Luca sta lanciando un'opa su Napoli e questo mi preoccupa molto perché conoscendo il suo modo di fare politica non è una bella notizia per la città", ha affermato il politico campano.