9 mag 2022

Cardarelli Napoli, concorso flop in pronto soccorso: nessun candidato

Presentata solo una domanda, respinta per mancanza di requisti. Sul piatto, sei posti di assunzione per dirigenti medici a tempo determinato di sei mesi, rinnovabile

Napoli, 9 maggio 2022 – Concorso andato deserto, nessun iscritto al bando per l’assunzione di sei dirigenti medici al pronto soccorso del Cardarelli di Napoli. È stata presentata solo una domanda di partecipazione, rigettata perché inammissibile.

Non c'è dunque nessun iscritto al concorso per sei posti da dirigente medico nella Medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza indetto dal Cardarelli, il più grande ospedale del meridione balzato nei giorni scorsi agli onori delle cronache proprio per il pronto soccorso superaffollato. Il flop del concorso – per un incarico a tempo determinato di sei mesi, rinnovabile – lascia quindi il personale del pronto soccorso del Cardarelli a 43 medici, di cui 25 hanno però firmato la lettera preventiva alle dimissioni

Approfondisci:

Medicina, stop al numero chiuso nelle università? "Meglio puntare sulla meritocrazia"

De Luca: “I medici non partecipano più ai concorsi”

“Il Cardarelli significa in primo luogo carenza di personale nel pronto soccorso, perchè i medici non partecipano più ai concorsi”. Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, intervenendo all'assemblea di Confindustria a Benevento, parlando dell'ospedale napoletano di recente teatro di gravi disagi per il sovraffollamento del pronto soccorso. “Quando rivendichiamo di aver retto all'emergenza Covid, rimanendo la regione con la percentuale più bassa per i morti, abbiamo fatto un miracolo con 10mila dipendenti in meno”, ha evidenziato De Luca.

Dopo il grande affollamento dei giorni passati, che in più occasioni ha portato a esplosioni di violenza con aggressioni di medici e infermieri in corsia – ora la situazione è migliorata anche grazie alla rete di collaborazione di altri ospedali per i ricoveri nei reparti, cui è destinato in media circa il 40% di chi arriva al pronto soccorso. Oggi ci sono 80 persone nel reparto, mentre nelle ultime 24 ore sono stati trasferiti sei pazienti verso altri ospedali partenopei: tre, con patologie ma anche con il covid, al Loreto Mare, due al San Giovanni Bosco e uno al Policlinico di Napoli.

Asl Napoli 1, una sequela di concorsi flop

Il risultato di zero partecipanti al concorso per medici di urgenza del pronto soccorso al Cardarelli di Napoli è solo l'ultimo episodio di un flop totale della ricerca di nuovi assunti in tutti gli ospedali della città, come emerge dai dati dell'Asl Napoli 1. Al momento, con i concorsi degli ultimi anni, sono 14 i nuovi medici in servizio nel settore, a partire dal 2018.

Si parte con il concorso per Medicina e Chirurgia d'Accettazione ed Urgenza (Mcau) del giugno 2018 che offriva 59 posti di lavoro e che ha avuto una partecipazione di 55 candidati, di cui solo
6
, però avevano il curriculum necessario e sono stati assunti. Nuovo tentativo nel 2018 quando sono stati assunti, sempre per il curriculum necessario, 4 medici del settore in un bando per
24 posti a disposizione a cui avevano aderito 30 candidati.

Nel 2019, l'Asl di Napoli ha indetto un nuovo bando per provare ad assumere 50 dirigenti per Medicina e Chirurgia d'Accettazione ed Urgenza. Hanno risposto 11 candidati, di cui 4 specializzati e 7 ancora specializzandi, e alla fine sono stati assunti in 3. Nuovo concorso nel 2021, sempre nel settore Mcau, e anche per le ambulanze del 118 con 50 posti a disposizione, ma solo due candidati (1 specializzato e 1 specializzando) e uno assunto.

Nessuna adesione al concorso del maggio 2021 per i soliti 50 posti di Mecau. Si torna ai concorsi quest'anno con un bando per 15 posti di medicina d'urgenza degli ospedali e dei pronto soccorsi dell'Asl Napoli 1 centro: termine iscrizione scaduto il 4 maggio e domanda solo di due candidati che sono esaminate in questi giorni. Cinque invece i candidati per il concorso per tentare di assumere 15 posti di dirigente medico per il 118, con domande in via di esame.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?