28 apr 2022

Napoli, camper a scuola per far conoscere la chirurgia plastica: è polemica

Il Centro italiano femminile: "Pessima iniziativa". L'assessora regionale Fortini, risponde: "Camper già avviato mesi fa su disturbi del comportamento alimentare"

Scuole (immagini di repertorio)
Scuole (immagini di repertorio)

Napoli, 28 aprile 2022 - Un camper per fornire informazioni sulla chirurgia plastica parcheggiato davanti alle scuole di Napoli: è polemica in Campania per l'iniziativa dell'assessorato all'Istruzione della Regione Campania, con il Centro italiano femminile che parla di "pessima iniziativa" sottolineando che ai ragazzi vengono già "continuamente proposti modelli di discutibile perfezione". 

La polemica del Cif 

Nella città a più alta dispersione scolastica d'Italia e nella regione maglia nera per l'obesità infantile, sostiene il Cif, "è assolutamente necessario occuparsi di ben altre questioni: promuovere una corretta alimentazione, ad esempio, promuovere lo sport e finanziare strutture affinché anche nelle scuole lo si possa praticare seriamente". E invece l'assessora Lucia Fortini "oganizza un bel convegno insieme ad autorevoli relatori dal titolo 'La Chirurgia plastica e la salute della Donna' e presenta il progetto 'In Forma' per promuovere con un camper davanti alle scuole napoletane la chirurgia plastica affinché non sia un tabù!".

Il Cif sottolinea di "non essere contrario alla chirurgia plastica, in molti casi utile per ridare serenità e garantire una vita migliore" ma allo stesso tempo si dice "assolutamente contrario all'iniziativa della Fortini invece". 
Parlare di questo tema davanti alle scuole, conclude il Centro italiano femminile, rappresenta un "messaggio che contribuisce a mettere ulteriormente in crisi i giovani nella difficile fase di accettazione del proprio corpo. Un'iniziativa di nessun valore dal punto di vista educativo". 

La replica dell'assessora regionale

"Si tratta di un camper già avviato mesi fa su disturbi del comportamento alimentare e che dà anche un sostegno psicologico e anche a far capire ai ragazzi esattamente che ricorrere alla chirurgia plastica, a cui ricorrono le ragazzine, è sbagliato". Così l'assessora alla Scuola della Regione Campania Lucia Fortini risponde alle polemiche. 

"I temi - spiega Fortini - non sono quelli di interventi di chirurgia estetica anzi, il contrario è far capire che se fai un intervento in età precoce fai grossi errori. Ricordo anche che le scuole non consentirebbero di far entrare camper a favore della chirurgia estetica, ma con questi camper parliamo della chirurgia estetica che può essere pericolosa e spesso questi ragazzi si affidano a persone non professionali che fanno cose pericolose".
La polemica è nata anche sul post sulla pagina Facebook della Fortini che si intitola come il convegno "La Chirurgia plastica e la salute della donna": "Mi dispiace - spiega l'assessore - che il testo sia stato travisato nell'idea trasmessa, perché l'idea era proprio l'opposto. Lavoriamo per far capire ai ragazzi i danni che possono essere provocati". 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?