Borse di studio per studenti universitari
Borse di studio per studenti universitari

Napoli, 5 luglio 2021 – Ottanta milioni di euro per 28mila borse di studio agli studenti universitari campani. “Un investimento senza precedenti”, annuncia il governatore Vincenzo De Luca, “una spesa complessiva di 80 milioni che contrassegnerà la Campania ai primi posti in Italia per investimento nel diritto allo studio”.

A tanto ammonta lo stanziamento straordinario da parte dell'agenzia regionale per l'Istruzione, Adisurc, che intanto ha già iniziato a versare le prime quote ai 28.333 studenti universitari beneficiari di borsa di studio, di cui 19.059 grazie alle risorse dei programmi nazionali di coesione. Si tratta di un numero cresciuto di circa 5mila unità rispetto alla cifra dello scorso anno.

“A questo va aggiunto che, in piena crisi pandemica, la Regione ha voluto stanziare 10 milioni di euro in favore degli studenti appartenenti a famiglie il cui reddito Isee fosse inferiore a 13mila euro", continua il presidente De Luca.

"La Regione Campania è ai primi posti in Italia per investimento nel diritto allo studio – aggiunge il governatore campano –: sin dalla scorsa legislatura abbiamo fissato tra i principali obiettivi l'aumento del fondo per il diritto allo studio, con lo scopo di assegnare la borsa di studio a tutti gli studenti idonei".

Un progetto a tappe iniziato nel 2015

Dall'anno accademico 2015/2016 fino ad oggi, la Regione ha confermato investimenti sempre crescenti di risorse proprie. Dagli iniziali 5 milioni di euro nel 2015, si è passati a 6 milioni nel all'anno successivo, 15 milioni nel 2017, 23 milioni nei due anni seguenti fino allo straordinario impegno di 49 milioni per l'anno in corso 2020/2021.

"E' un dovere consentire ai capaci e ai meritevoli, anche se privi di mezzi, di raggiungere i gradi più alti degli studi. A volte, questo principio resta un vuoto proclama. In Campania, siamo impegnati a darvi effettiva concretezza", conclude il presidente di Adisurc, Emilio Di Marzio.