Il governatore Vincenzo De Luca
Il governatore Vincenzo De Luca

Napoli, 25 maggio 2021 – Di fronte l'onda d'urto del Covid, “la Campania ha retto meglio di ogni altra regione d'Italia". A dirlo è il governatore Vincenzo De Luca che, intervenendo al Consiglio di presidenza di Confindustria Campania, ha tracciato un bilancio sulla gestione regionale della pandemia.

Sul tavolo, il livello di occupazione delle terapie intensive e il numero di decessi per Covid. “Rispetto a questi due parametri, che non si prestano a imbrogli statistici - ha sottolineato De Luca – la Campania è la prima regione d'Italia. Dobbiamo dire con grande convinzione e senza timore di smentita che la regione Campania non è che ha retto bene, ha retto meglio di ogni altra Regione".

Tante le criticità

“Il contesto nel quale abbiamo ottenuto questi risultati, che sono un primato nazionale, è il più difficile d'Italia – ha aggiunto il Governatore - perché abbiamo la densità abitativa più alta d'Italia, quindi con la possibilità di diffusione del contagio più alta, e abbiamo il numero più basso di personale sanitario rispetto alla media nazionale, 20mila dipendenti in meno”.

“Non so quanti in Italia avrebbero prodotto i risultati che abbiamo prodotto qui in Campania" in queste condizioni, ha sottolineato De Luca.

Vaccini: 230mila dosi in meno

"Abbiamo avuto meno vaccini di tutte le altre regioni d'Italia: fino a una settimana fa avevamo 230mila dosi di vaccino in meno, non è una piccola cosa”, sottolinea il presidente De Luca. “Nonostante tutto questo – ha proseguito - abbiamo prodotto i risultati di tranquillità e sicurezza che abbiamo dato alla nostra comunità. Siamo la prima regione d'Italia nella capacità di contrastare il Covid".