quotidiano nazionale
22 mag 2022
22 mag 2022

Napoli camorra, esponente del "167" sfuggì a cattura: arrestato in Costiera Amalfitana

Gennaro Alterio, 31 anni, ritenuto esponente del sodalizio arzanese 167 che unisce le fazioni Monfregolo e Cristiano,  era scampato alla retata del 25 aprile

22 mag 2022
Carabinieri blitz (immagini di repertorio)
Carabinieri blitz (immagini di repertorio)
Carabinieri blitz (immagini di repertorio)
Carabinieri blitz (immagini di repertorio)

Napoli, 22 maggio 2022 - Era riuscito a sfuggire alla cattura lo scorso 25 aprile quando in un'operazione dei Carabinieri furono decapitati i capi clan dell'area a Nord di Napoli. 27 gli arresti in quella circostanza per droga, racket ed armi. Ora i militari hanno arrestato a Vietri sul Mare, in Costiera Amalfitana, dove si era recato per un week end, Gennaro Alterio di 31 anni.

A bloccarlo i Carabinieri di Castello di Cisterna. L'uomo è ritenuto appartenente al gruppo camorristico della 167 di Arzano. Nei suoi confronti una misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia, poichè gravemente indiziato dei reati di associazione mafiosa, associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti ed estorsione, delitti aggravati dalla finalità mafiosa. 

Il 31enne dal 25 aprile scorso si era reso irreperibile e sfuggito alla cattura nell'ambito dell'operazione condotta dallo stesso nucleo investigativo dei Carabinieri che aveva portato all'arresto di 27 persone, tra cui elementi di spicco e affiliati al sodalizio '167' di Arzanmo, riconducibili alle fazioni Cristiano e Monfregolo, tutte colpite dalla stessa ordinanza notificata ad Alterio. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?