Immagini di repertorio
Immagini di repertorio

Napoli, 19 agosto 2021 - Cinquantotto anni di Scampia, Giuseppe Vacca è ritenuto dagli inquirenti un affiliato al clan "Licciardi", facente parte dell'Alleanza di Secondigliano che pera nel Capoluogo e nell'area nord della provincia, era sfuggito alla cattura nel marzo scorso e per mesi si era reso irreperibile.  I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli lo hanno rintracciato ed è finito in manette in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Dda partenopea.

Insieme al 37enne Diego Foria (arrestato il 28 marzo 2021 dai militari della stazione di Secondigliano), è ritenuto gravemente indiziato di concorso in tentata estorsione commessa con l'aggravante del metodo mafioso. I militari, dopo complesse indagini coordinate dalla Dda partenopea, hanno individuato il 58enne in un ristorante di Varcaturo dove stava festeggiando il compleanno del cognato. Arrestato mentre banchettava, è stato accompagnato nel carcere di Secondigliano.