quotidiano nazionale
1 apr 2022

Bollettino Covid oggi in Campania: dati e contagi dell'1 aprile

Sono 7.903 i campani risultati positivi al Coronavirus nelle ultime 24 ore, i19 i decessi. Negli ospedali ci sono 733 ricoverati in area medica e 34 in terapia intensiva

1 apr 2022

Napoli, 1 aprile 2022 – La Campania è tra le undici regioni a rischio moderato , ad alto rischio sono invece Lazio ed Emilia Romagna, Puglia e Valle d'Aosta. È quanto emerge dal monitoraggio Iss-Ministero Salute sull'andamento dell'epidemia. E i numeri del bollettino di oggi lo confermano. Sono 7.903 i campani risultati positivi al Coronavirus nelle ultime 24 ore – 6.747 al test antigenico e 1.156 al tampone molecolare – contro gli 8.460 casi del Lazio e i 7.333 del Veneto .

Sono 19 i decessi avvenuti nelle ultime 48 ore, dei quali 5 avvenuti in precedenza ma registrati ieri. I tamponi processati ieri sono stati 43.497 di cui 31.883 test antigenici e 11.614 molecolari. Il report posti letto su base regionale riporta 581 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 34 occupati , mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 733 occupati . Nel resto d’Italia risale l’indice Rt , che arriva a 1,24 : ecco la situazione nelle altre regioni .

De Luca: “Chiudiamo l’emergenza con il più basso numero di morti”

"Oggi si conclude la fase dell'emergenza sanitaria e, almeno per quanto ci riguarda come Regione, è un'occasione per ringraziare chi ci ha aiutato. Concludiamo due anni di emergenza pesante come regione, con il numero più basso d'Italia di decessi Covid , avendo ottenuto questo risultato nell'area metropolitana più congestionata d'Europa e avendo fra i 10 e i 15mila dipendenti in meno rispetto alla media nazionale, che è una cosa che grida vendetta". Lo ha detto oggi il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca , in occasione della firma del protocollo per il numero unico dell'emergenza con il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. "Abbiamo goduto della collaborazione e dedizione di personale sanitario, medico, infermieristico, amministrativo, dei
laboratori", ha ricordato De Luca

Aversa, contagiato il vescovo

Dopo essersi sottoposto a un tampone di controllo nella giornata di ieri, il vescovo di Aversa, monsignor Angelo Spinillo , è risultato positivo al Covid-19. “Le sue condizioni di salute sono sostanzialmente buone, a parte i sintomi di un normale raffreddore”, informa una nota della diocesi.

Bassetti: “Su quarta dose decide la scienza, non la politica”

Sull'ampliamento della platea per la quarta dose di vaccino anti-Covid "si sta creando una pericolosa contrapposizione tra quello che è il ruolo della politica e quello dei tecnici”. A dirlo è Matteo Bassetti , direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, commentando le parole del ministro della Salute, Roberto Speranza , che, ospite di “Radio Anch'io” su Rai Radio 1, ha spiegato che, "se si deciderà" sulla quarta dose, "sarà per fasce di anziani".

Continuo a ritenere inopportuno – entra nel merito Bassetti – che un ministro della Salute, non medico e quindi non esperto, esprima posizioni sulla vaccinazione per la quale la gran parte degli esperti delle società scientifiche si sono espressi dicendo che i dati sulla quarta dose al momento non sono sufficienti a poter dire che vada fatta a tutti. Si sta creando un incidente importante tra la parte politica e quella tecnica , mi auguro che si voglia correre ai ripari altrimenti uno scontro sarebbe grave". E conclude: “Trovo grave voler continuare a chiedere sui vaccini una linea unica europea , senza capire che non ci può essere senza quella regolatoria degli esperti e
dei medici. Voler incancrenirsi su questa posizione non giova".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?