10 mag 2022

Covid in Campania oggi, bollettino del 10 maggio: 6.416 nuovi positivi su 34mila test

Contagi in risalita. Antivirali disponibili in farmacia: Campania fra le 12 regioni partite con la novità 

Napoli, 10 maggio 2022 - Prima precipita e poi torna a impennarsi la curva pandemica in Campania. Sono 6.416 i nuovi positivi al covid-19 registrati in Campania su 34.057 test effettuati (28.491 gli antigenici, 5.566 i molecolari), ieri il dato era sceso a 1.828 casi (qui il bollettino del 9 maggio). 
Le nuove positività sono state individuate grazie a 6.034 tamponi antigenici e 382 molecolari. A fornire i dati l'Unità di crisi della Regione che, nel bollettino quotidiano, segnala anche 12 decessi, di questi solo 6 quelli avvenuti nelle ultime 48 ore. 
Sul fronte posti letto sono indicati 38 degenti in terapia intensiva e 666 pazienti ricoverati nelle aree non critiche dedicate. Tutti i dati forniti sono aggiornati alle 23:59 di ieri, lunedì 9 maggio. 

Approfondisci:

Covid, il segreto degli asintomatici è nel Dna

Antivirali in farmacia in Campania

La 'svolta' dell'arrivo delle pillole anti-Covid direttamente in farmacia, dietro prescrizione del medico di base, riguarda al momento solo 12 Regioni. Tante sono infatti quelle in cui gli antivirali orali sono effettivamente disponibili nelle farmacie, mentre in altri territori pesano i ritardi negli accordi regionali o per la distribuzione. Un'opportunità molto attesa, anche se ad oggi ancora a macchia di leopardo, dal momento che permetterebbe un accesso più veloce a tali trattamenti, che vanno somministrati a pazienti fragili a rischio di malattia grave entro 5 giorni dalla comparsa dei sintomi. 
A quasi tre settimane dal via libera alla possibilità di ritirare gli antivirali orali direttamente in farmacia, dunque, solo 12 Regioni sono 'partite' secondo la rilevazione sul territorio effettuata da Fedefarma per Ansa, fra queste la Campania.

Tra le altre regioni Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Provincia autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria e Valle d'Aosta.  Secondo i dati Aifa al 3 maggio, sono stati in totale 280 i trattamenti antivirali dispensati nelle farmacie, mentre da metà gennaio al 4 maggio sono stati 37.315 complessivamente i pazienti Covid curati a casa con antivirali orali. Attualmente sono disponibili gli antivirali orali Molnupiravir di Merck (MSD in Italia) e Paxlovid di Pfizer. Per quest'ultimo farmaco, che si è dimostrato maggiormente efficace, è prevista una disponibilità a livello nazionale di circa 50mila dosi al mese. 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?