quotidiano nazionale
31 mag 2022
31 mag 2022

Covid in Campania, il bollettino del 31 maggio: zero decessi. De Luca "assolto" sulla dad

Giù i ricoveri. Sotto quota 3.000 i nuovi casi per un’incidenza che si attesta al 13,66%. Scuole a distanza nel 2020: il Consiglio di Stato da ragione al presidente De Luca

31 mag 2022

Napoli, 31 maggio 2022 - Prosegue la discesa dei contagi in Campania. Sono 2.749 i nuovi positivi al Covid nella regione, su 20.116 test esaminati (qui il bollettino del 30 maggio). Il tasso di incidenza è al 13,66%, stabile rispetto al 13,32 di ieri.

Approfondisci:

Covid Campania, bollettino dell'1 giugno. Ospedali: occupazione sopra la media nazionale

Il bollettino della Regione segnala zero decessi nelle ultime 48 ore ma solo una nuova vittima, risalente ai giorni precedenti.

Continua a migliorare la situazione ospedaliera: i posti occupati nelle terapie intensive scendono a quota 19 (-2), quelli in degenza sono 382 (-2).

Scuole in dad nel 2022: il consiglio di Stato "assolve" De Luca

Il Consiglio di Stato ha dato ragione a Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, nell'appello contro la decisione del Tar di Napoli che era stata favorevole al ricorso di alcuni genitori contro la didattica a distanza, attuata in 
Campania contro il Covid dal 28 novembre 2020. La sentenza dei giudici amministrativi di primo grado non aveva prodotto conseguenze pratiche essendo arrivata nel gennaio scorso, quando le lezioni in presenza erano già riprese regolarmente da tempo.

Il Consiglio di Stato ha definito legittima la decisione di De Luca di prolungare la dad rispetto alla ripresa della scuola in classe decisa dal governo nazionale, sottolineando che con le lezioni a distanza "non è stato compromesso - si legge nella sentenza - il diritto allo studio ma è stata prevista una modalità alternativa, che meglio si conciliasse con la gravissima crisi pandemica mondiale in una ottica di equilibrata ponderazione di contrapposti interessi, a salvaguardia del primario valore della salute dell'intera popolazione regionale". 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?