quotidiano nazionale
29 gen 2022

Covid Campania, il bollettino di oggi 29 gennaio: 11.020 nuovi positivi, 20 le vittime

Variante Omicron 2 anche in Campania. Il primo caso isolato su una bambina di otto anni asintomatica e vaccinata

29 gen 2022

Napoli, 29 gennaio 2022 – Si raffredda lievemente la curva dei contagi, cresce il numero dei ricoveri in degenza. Sono 11.020 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 81.450 test effettuati. Il tasso di incidenza è del 13,52%, in calo rispetto al 14,29 di ieri (qui i dati del 28 gennaio).

Approfondisci:

Covid Campania, 30 gennaio, 9.814 contagiati, 9 decessi, la regione resta in zona gialla

Approfondisci:

Covid Campania, il bollettino di oggi 29 gennaio: 11.020 nuovi positivi, 20 le vittime

Approfondisci:

Covid, finte vaccinazioni per ottenere il green pass: due arresti a Napoli

Bollettino Covid Campania, 29 gennaio 2022
Bollettino Covid Campania, 29 gennaio 2022

La mappa dei contagi nelle province della Campania

Nella Città metropolitana di Napoli sono 6.278 i casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore. Segue, per numero di persone contagiate, la provincia di Salerno con 2.155 persone infettate; quindi il territorio di Caserta con 1.583. In provincia di Avellino i nuovi casi sono 512, in quella di Benevento 395.

Variante Omicron 2 in Campania

La sottovariante di Omicron Ba.2, ribattezzata Omicron 2, è in 9 Regioni ed è pari all'1% delle sequenze classificate come Omicron. Fra le regioni interessate c’è anche la Campania insieme ad Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sicilia e Toscana. Lo evidenzia l'indagine rapida condotta dall'Iss e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.

Il campione campano di variante Omicron 2 sarebbe stato sequenziato nei laboratori di genetica del Tigem lo scorso 16 gennaio da un tampone prelevato a una bambina di 8 anni della zona vesuviana dell’Asl 3, vaccinata con la prima delle due dosi del primo ciclo vaccinale e asintomatica, come riporta Il Mattino. 

L'indagine è stata condotta nell'ambito della sorveglianza nazionale che il laboratorio di genetica di Pozzuoli conduce insieme al laboratorio diretto al Cotugno e all'Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno per conto dell'Istituto superiore di Sanità.

"E' di un certo interesse il fatto che in questa indagine siano state rilevate 21 sequenze riconducibili al lignaggio BA.2, che è causa di più del 50% di infezioni da Sars-CoV-2 in alcuni Paesi Europei tra i quali, in particolare, la Danimarca", conclude l'Istituto Superiore di Sanità.

Approfondisci:

Omicron 2 è arrivata in Italia: già presente in nove regioni. Ecco dove

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?