quotidiano nazionale
17 feb 2022

Covid in Campania, oggi 17 febbraio: calano i decessi. Muore giovane mamma non vaccinata

La vittima è la quarta partoriente uccisa dal Covid. ​Scende la pressione sugli ospedali, ma risale il tasso d’incidenza al 13,46%. Domenica l’ordine dei medici celebra i colleghi deceduti

17 feb 2022

Napoli, 17 febbraio 2022 –  Una giovane mamma di 33 anni è morta per il Covid a Napoli, 15 giorni dopo aver dato alla luce una neonata. La donna che - secondo quanto riferiscono organi di stampa - aveva altre patologie, non era vaccinata. La piccola, dopo essere nata prematura, è ora in buone condizioni, ricoverata in terapia intensiva.

Approfondisci:

Covid Campania 18 febbraio, bollettino di oggi. De Luca: "Servono centinaia di sanitari"

Dal Policlinico di Napoli, dove era ricoverata la 33enne, mamma di un'altra bambina di tre anni, arriva l'invito a proteggere le donne in gravidanza, soprattutto se hanno altre patologie perché il virus, in assenza della protezione vaccinale, continua a colpire gravemente e ad uccidere.

Dall'autunno scorso la 33enne è la quarta partoriente, ricoverata al Policlinico, morta di Covid.

Covid Campania, i dati del 17 febbraio 2022
Covid Campania, i dati del 17 febbraio 2022

Il bollettino di oggi 17 febbraio 

Calano i decessi per Covid, ma risale, in Campania, il tasso di incidenza. Secondo i dati del Bollettino dell'Unità di crisi della Regione Campania, i neo positivi al Covid sono 6.059 su 44.991 test esaminati (qui i dati di ieri 16 febbraio). Ieri l'indice di contagio era pari al 12,50%, oggi è 13,46%.

Cala, invece, il numero dei decessi: 8 nelle ultime 48 ore; 3 deceduti in precedenza ma registrato ieri.

Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri in terapia intensiva, i posti letto occupati sono 65 (-4 rispetto a ieri). Trend in diminuzione anche in degenza con 1098 posti letto occupati (-17 rispetto a ieri).

Approfondisci:

Covid oggi 17 febbraio: contagi, morti e ricoveri in Italia. Bollettino con dati regionali

Approfondisci:

Covid, gli scienziati ci credono: "La pandemia è finita"

Cosa succede nelle province

Il maggior numero dei contagi continuano ad essere nell’area della Città metropolitana di Napoli, la più popolosa di tutta la Campania, con 3.288 nuovi positivi che portano a oltre 679mila – il numero esatto è 679.772 il totale dei casi che si sono verificati negli ultimi due anni. A Salerno, 1.112 positivi. Il conteggio totale dei positivi riscontrati finora in tutta la provincia sale a 191.629 unità.

A Caserta, dall’analisi dei tamponi di ieri, sono emersi 957 positivi. Il bilancio complessivo dei contagiati dal virus è di 171.899 persone, dal febbraio 2020 ad oggi. Subito dopo, nella lista dei contagi registrati oggi per provincia, compare Avellino con 395 nuovi contagi e un conto complessivo dei malati e dei guariti di 55.850 residenti contagiati in due anni. Benevento ha invece registrato solo 259 nuovi positivi, per un totale di 36.873 casi in tutto.

Fondazione Gimbe, i dati della settimana tra il 9 e il 15 febbraio

In Campania, nella settimana compresa tra il 9 e il 15 febbraio, si registra una performance in miglioramento per i casi attualmente positivi per 100mila abitanti (2.944) e si evidenzia una diminuzione dei nuovi casi (-27,1%) rispetto alla settimana precedente. Sopra soglia di saturazione i posti letto in area medica (25,8%), mentre sono sotto soglia di saturazione i posti letto in terapia intensiva (8%) occupati da pazienti Covid. È quanto emerge dal report della fondazione Gimbe.

L'elenco dei nuovi casi per 100mila abitanti nell'ultima settimana suddivisi per provincia fa emergere che a Salerno ci sono stati 854 nuovi contagi ogni 100mila abitanti, a Caserta 813, a Napoli 771, a Benevento 617 e 568 nella provincia di Avellino. (Nac/Dire) 10:42 17-02-22

Un albero in memoria delle vittime napoletane a Materdei

Un albero in memoria delle vittime napoletane del Covid sarà messo a dimora domani - venerdì 18 febbraio, a partire dalle ore 15.30 - nell'area verde di largo Gaspare Colosimo a Materdei. Interverranno la presidente del Consiglio Comunale Vincenza Amato, i vice presidenti Flavia Sorrentino e Salvatore Guangi, il presidente del gruppo consiliare "Cambiamo!" Rosario Palumbo, promotore dell'iniziativa. Sarà presente l'assessore al Verde Vincenzo Santagada.

Domenica l’ordine dei medici celebra i colleghi deceduti

Napoli, 17 febbraio 2022 - Domenica 20 febbraio alle ore 10 all'auditorium dell'Ordine dei Medici chirurghi ed odontoiatri di Napoli e provincia, in occasione della 'Giornata nazionale del personale sanitario', si terrà una cerimonia commemorativa dedicata ai medici di Napoli e provincia deceduti per Covid nel corso del 2021. A partire da sabato sera, la facciata della sede di via Riviera di Chiaia sarà illuminata dal tricolore.

"Questo virus ha colpito tutti noi con una forza inaudita", ricorda Bruno Zuccarelli, presidente dell'Ordine dei medici di Napoli. "Moltissimi colleghi oggi non ci sono più - aggiunge - ma resta per tutti noi l'esempio di una vita spesa al servizio degli altri. Un esempio che vogliamo onorare e coltivare anche a beneficio delle generazioni future".

Vaccinazioni, il calendario dei punti vaccinali dell’Asl1

Sono quasi 2 milioni le dosi di vaccino anti Covid somministrate nei centri vaccinali dell'Asl Napoli 1 Centro dall'inizio della campagna vaccinale. L'attività degli hub vaccinali di Napoli prosegue e l'Asl Napoli 1 Centro, competente sul territorio del comune di Napoli e dell'isola di Capri, ha aggiornato il calendario della rete dei punti vaccinali.

Il centro vaccinale della Mostra d'Oltremare sarà aperto tutte le mattine da lunedì a venerdì per gli over 12, il pomeriggio del giovedì e l'intera giornata di sabato per la fascia di età 5-11 anni; la Fagianeria del Bosco di Capodimonte sarà aperta tutte le mattine, tranne il sabato dalle 9 alle 18.

La giornata dedicata ai vaccini sull'isola di Capri sarà giovedì 24 febbraio, dalle 9 alle 13 per gli over 12 e dalle 13.30 alle 16.30 per la fascia 5-11.

Per informazioni è attivo il numero verde 800.95.44.27 è attivo dalle ore 9 alle ore 14 dal lunedì al venerdì. Confermato inoltre il servizio di ascolto telefonico 'sostegno psicologico' già attivo da ottobre ai numeri: 081-2549083, 081-2549283 e 081-2548410 anche per i genitori che si apprestano a decidere di vaccinare i figli in fascia di età 5-11.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?