Immagini di repertorio
Immagini di repertorio

Napoli, 7 agosto 2021 - Sono 610 i nuovi casi di Covid 19 in Campania nelle ultime 24 ore, 84 casi in più rispetto ai 526 registrati ieri. I tamponi molecolari eseguiti sono stati 8.008, mentre quelli antigenici 12.234. Sono poi due i decessi registrati nelle ultime 48 ore. Dei 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, ne sono occupati 14, uno in più di ieri; dei 3.160 posti letto di degenza, compresi quelli da privati, ne sono occupati 267, 10 in più di ieri. L'Unità di crisi della regione Campania ha reso noto che complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 3.688.141 cittadini. Di questi 3.108.839 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 6.796.980.

23 sanitari no vax sospesi

"Per noi quella assunta è una decisione dolorosa. Sappiamo che la vaccinazione è indispensabile per garantire la salute nostra, quella dei nostri cari e dei nostri pazienti. Per questa ragione abbiamo più volte sollecitato i colleghi oggi sospesi, invitandoli a vaccinarsi. Abbiamo bisogno di loro, del loro contributo e della loro professionalità. Ora, però, dobbiamo dare priorità alla salvaguardia della salute dei nostri pazienti". Così in una nota Antonio d'Amore, direttore generale dell'Asl Napoli 2 Nord, in merito alla decisione di sospendere senza stipendio 23 sanitari che avevano rifiutato la vaccinazione contro il Covid-19.

“La decisione dell'Azienda - spiega una nota - è stata assunta in base alle disposizioni di legge che prevedono l'allontanamento dai servizi assistenziali di quegli operatori sanitari che, pur non avendo particolari problematiche sanitarie, scelgono di non sottoporsi a vaccinazione. Prima di procedere alla sospensione, i direttori delle unità operative dell'Azienda hanno verificato l'impossibilità di poter impiegare questo personale in attività che non prevedessero il contatto diretto coi pazienti. La sospensione dal servizio avrà efficacia immediata e durerà fino alla fine dello stato di emergenza per Covid-19 (attualmente fissato al 31 dicembre 2021) o fino ad avvenuta vaccinazione. Nelle scorse ore altri sanitari che stavano per essere sospesi - in quanto non vaccinati - si sono sottoposti a vaccinazione.