23 dic 2021

Covid Campania, oggi 23 dicembre 2021: 3.599 nuovi casi, nove le vittime

Stabili i ricoveri in degenza, sale oggi l’incidenza al 6,13%. De Luca: “Inevitabili nuove misure restrittive. La Campania quarta regione più colpita per contagi

Napoli, 23 dicembre 2021 - Sono 3.599 (+949) i nuovi positivi al Covid in Campania su 58.660 test esaminati. L'incidenza è del 6,13% in forte aumento rispetto al 5,30% di ieri. Nove le nuove vittime censite nel bollettino dell'Unità di crisi della Regione: 7 nelle ultime 48 ore e 2 decedute in precedenza ma registrate ieri. Scendono i posti occupati in terapia intensiva 31 (- 1), stabili quelli in degenza, 463.

Approfondisci:

Covid Campania 22 dicembre, 2.650 casi. Federfarma: "Tamponi, a Natale picco di richieste"

Approfondisci:

Contagi Covid oggi Italia: è record, boom in Lombardia. Bollettino e dati del 23 dicembre

Approfondisci:

Verso nuovo decreto Covid, ecco le regole. Mascherine e green pass: cosa cambia

Bollettino Covid Campania, 23 dicembre 2021
Bollettino Covid Campania, 23 dicembre 2021

La situazione nelle province

Il maggior numero dei contagi continuano ad essere nell’area della Città metropolitana di Napoli, con 2.207 nuovi casi (1.541 ieri). Scende la curva a Salerno sono 481 i nuovi positivi (ieri 529), mentre sale a Caserta dove ci sono altri 584 casi (351 il dato di ieri). Numeri in salita anche ad Avellino con 145 (117 ieri) nuovi casi e così anche a Benevento: 147 (81 il dato di ieri).

Contagi in Italia: è record da inizio pandemia

Sono stati 44.595 i casi registrati in Italia, un numero record di contagi da inizio pandemia. Nella classifica delle aree più colpite la Campania è quarta dietro alla Lombardia regione con l'incremento maggiore di casi è sempre la con 12.913 positivi nelle ultime 24 ore. Seguono il Veneto, con 5.023 casi, il Piemonte con 4.304 casi e appunto la Campania con 3.599 casi. Il totale degli attuali positivi è di 430.029 persone (+27.300), di cui 420.284 in isolamento domiciliare. Mentre salgono a 4.950.780 i dimessi guariti dal Covid (+17.117).

De Luca : “Inevitabili nuove misure restrittive”

"E' un esempio di totale irresponsabilità quanto è accaduto a Palma Campania il 15 e il 18 dicembre scorso: centinaia di ragazzi assembrati per alcune feste, anche in piazza, senza alcun rispetto delle regole di prevenzione anti Covid. I risultati sono stati un picco di contagi, l'aumento del numero dei positivi anche nella popolazione non scolastica, la decisione della Dad per numerose classi da parte dei dirigenti scolastici", dichiara il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

"Questo - aggiunge il governatore campano - è l'esempio di quello che succede a causa dell'assoluta mancanza di senso civico e di rispetto per sé e per gli altri. Sono queste le situazioni diffuse sul territorio regionale che ci obbligano ad emanare ordinanze restrittive. Sono queste le situazioni che rendono inevitabili ulteriori misure nei prossimi giorni per il contenimento dei contagi". Secondo quanto annunciato dal presidente De Luca, per evitare pericolosi assembramenti non ci saranno i tradizionali festeggiamenti di Capodanno in piazza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?