Il presidente della Campania Vincenzo De Luca al convegno di Confindustria "Sud e Nord"
Il presidente della Campania Vincenzo De Luca al convegno di Confindustria "Sud e Nord"

Napoli, 21 ottobre 2021 - Cresce per il secondo giorno consecutivo, in Campania, l'occupazione dei posti letto sul fronte del Covid: il bollettino dell'Unità di crisi segnala 23 pazienti ricoverati in intensiva (+2 rispetto a ieri) e 188 in degenza (+5). Due giorni fa i pazienti in intensiva erano 17. I nuovi positivi sono 355 su 25.245 test esaminati, con un tasso di incidenza all’1,40 contro l'1,71 del giorno prima. Due le nuove vittime, di cui una deceduta nelle ultime 48 ore. Covid Campania, scuola chiusa per focolaio. Il monito di De Luca: "A novembre richiudiamo"

De Luca: domani faccio la terza dose

Terza dose di vaccino domani 22 ottobre 2021 per il governatore campano Vincenzo De Luca. È stato lo stesso presidente della Campania, tra i primi a vaccinarsi lo scorso 27 dicembre con l'obiettivo di dare il là alla campagna vaccinale, a darne notizia. Il governatore ne ha parlato intervenendo oggi al convegno promosso da Confindustria su Nord e Sud alla Stazione Marittima di Napoli. "Io sono per raddoppiare il prezzo dei tamponi, non per darli gratis. Lo Stato ti dà la vaccinazione gratuita - ha aggiunto De Luca - e se non vuoi vaccinarti, il diritto di andare a contagiare i tuoi compagni di lavoro e i bambini a scuola non ti è concesso dalla Costituzione". Per il governatore: "I no Green pass sono un altro fenomeno tutto italiano. Ormai vanno in giro per l'Italia, è diventata non un'attività di protesta sanitaria, ma un'attività sportiva: c'è chi va a fare footing e c'è chi va a fare il picnic a Trieste". E conclude "abbiamo sentito una quantità di bestialità, lo stato di diritto, lo stato di eccezione, le scemenze".

Gimbe: frena la discesa dei nuovi casi (-1,9%), incrementi modesti in Campania e altre 6 regioni

A livello nazionale scendono da 7 settimane i nuovi casi settimanali di infezione da Sars-Cov-2. Negli ultimi 7 giorni, tuttavia, il calo è solo dell'1,9% anche in ragione di un aumento di quasi il 50% dei tamponi: sono stati ben 930 mila in più rispetto alla settimana precedente. Inoltre, in 7 regioni si registra un lieve aumento percentuale dei contagi. Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla settimana 13-19 ottobre 2021. Nel dettaglio, confrontati con quelli della settimana precedente, i dati mostrano una lieve diminuzione dei nuovi casi (17.870 rispetto a 18.209, pari a -1,9%) e una sostanziale stabilità dei decessi (271 rispetto a 266). Sono in calo le persone in isolamento domiciliare (71.768 rispetto a 79.511, pari a -9,7%), i ricoveri con sintomi (2.423 rispetto a 2.665, pari a -9,1%) e le terapie intensive (355 rispetto a 370, pari a -4,1%).· Tuttavia, in 7 Regioni si rileva un modesto aumento percentuale dei contagi, anche se in termini assoluti gli incrementi sono modesti: Liguria (+14), Umbria (+19) Friuli Venezia Giulia (+114), Campania (+120), Lombardia (+129), Piemonte (+131), Lazio (+156).