Polizia
Polizia

Napoli, 12 Giugno 2021 - Nel corso di un'operazione che ha portato all'arresto di due uomini, quasi 6,5 chili di droga, tra cobret, crack e marijuana, sono stati sequestrati dai carabinieri alla base di spaccio di Parco Verde a Caivano, in provincia di Napoli. Il blitz è avvenuto seguendo le indagini del Luogotenente Baldassarre Nero della Stazione di Macerata Campania, deceduto causa Covid. Quel che Nero aveva scoperto, era l'esistenza di un vasto giro di spaccio nel Casertano, effettuato però da soggetti del Parco Verde, con la complicità di pusher casertani.

Gli arresti

Nel corso dei controlli, in particolare i carabinieri hanno arrestato su ordine del Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere un 29enne, accusato di gestire lo spaccio tra vari comuni del Casertano (Santa Maria Capua Vetere, Macerata Campania, Recale).

Le perquisizioni hanno però interessato anche altri nove indagati e, grazie al supporto del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno, è stata trovata a casa di uno di loro, un uomo di 54 anni, successivamente arrestato, una grossa quantità di stupefacenti: due involucri in cellophane contenenti 3,27 kg di cobret, 36 involucri con 1,5 kg di crack, e altri due involucri con all'interno 1,915 kg di marijuana, nonché un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.