La palazzina da cui è precipitato il bimbo con la polizia scientifica
La palazzina da cui è precipitato il bimbo con la polizia scientifica

Napoli, 17 settembre 2021 - Fasci di fiori bianchi sono stati deposti in via Foria, a Napoli, dove Samuele, un bimbo di appena tre anni è precipitato dal terzo piano di un antico palazzo. In casa la mamma incinta di 8 mesi. Gli investigatori hanno ascoltato i genitori del piccolo, molto conosciuti in zona perché appartenenti ad una famiglia di noti commercianti. L'intero quartiere è sotto choc.

Aggiornamento: il domestico fermato per omicidio

La tragedia si è compiuta questa mattina quando il bambino è precipitato dal balcone in via Giuseppe Piazzi, una traversa di via Foria, di fronte alla caserma Garibaldi. Il piccolo era il primo figlio della coppia. La mamma, quando è accaduta la tragedia, era in casa e stava preparando il pranzo. Il bambino è uscito sul balcone e molto probabilmente, stando alle prime ricostruzioni effettuate dalla polizia scientifica, si è arrampicato infilando i piedini negli spazi delle figure geometriche della ringhiera in ferro battuto, quindi si è sporto, ha perso l'equilibrio ed è precipitato.

Le sue condizioni sono apparse subito disperate. I soccorsi sono stati immediati. Sul posto sono giunte alcune pattuglie della polizia ed una ambulanza del 118 che, scortata da alcuni agenti motociclisti, si è diretta a tutta velocità verso il pronto soccorso dell'ospedale Vecchio Pellegrini ma per il piccolo non c'è stato nulla da fare. La salma del piccolo è a disposizione dell'autorità giudizia che ha aperto un'inchiesta.