27 mar 2022

Napoli, baby gang in azione con tirapugni e manganelli

Sette i minorenni, tra i 12 e i 14 anni, bloccati dalla polizia in pieno centro. A Mergellina 16enne è finito al pronto soccorso dopo un'aggressione 

Una ricostruzione fotografica di una baby gang in azione
Una ricostruzione fotografica di una baby gang in azione

Napoli, 27 marzo 2022 -  Gruppo di giovanissi sorpresi in possesso di 4 tirapugni e 3 manganelli telescopici. I poliziotti del Commissariato Decumani ieri sera 27 marzo nel centro storico di Napoli hanno bloccato un gruppo di sette minorenni, sono intervenuti a seguito della segnalazione di alcuni giovani che hanno raccontato di essere stati vittime, poco prima all'interno del Chiostro di Santa Chiara, di un'aggressione da parte di alcuni ragazzi armati di noccoliere e bastoni. Gli agenti, con il supporto di una volante dell'Ufficio prevenzione generale, si sono recati nel luogo dell'aggressione e, grazie alla descrizione delle vittime, hanno riconosciuto e bloccato i giovani. Due degli aggressori, entrambi 14enni, sono stati denunciati per lesioni aggravate e porto di armi o di oggetti atti ad offendere, mentre gli altri, minori tra i 12 e i 13 anni, sono stati affidati ai genitori.  

Approfondisci:

Napoli, danneggiano una giostrina a Sant’Antimo e postano il video: tre giovani denunciati

A Mergellina 16enne aggredito da coetanei

Sempre la scorsa notte tra il 26 e il 27 marzo i Carabinieri della compagnia di Napoli Bagnoli sono intervenuti al pronto soccorso dell'ospedale San Paolo dove poco prima un 16enne incensurato del posto, accompagnato da un suo genitore, si era presentato con delle ferite. Il ragazzo è stato giudicato guaribile in 25 giorni per trauma facciale ed escoriazioni e ferite allo zigomo e una frattura delle ossa nasali. Secondo una prima sommaria ricostruzione, ancora tutta da verificare, il 16enne sarebbe stato aggredito a Mergellina per motivi ancora non chiari da alcuni suoi coetanei, a lui sconosciuti. Sono in corso indagini dei Carabinieri della stazione di Fuorigrotta. 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?